LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Il 18 agosto la notte dei ricercatori italiani nel mondo

2 min read
notte ricercatori italiani mondo

In una edizione straordinaria e completamente online, i temi della Migrazione e cultura vengono affrontate per il quinto anno consecutivo al Piccolo Festival delle Spartenze, evento organizzato dall’Associazione AsSud

Appuntamento di spicco è quello dedicato alla ricerca/docenza/formazione nella notte dei ricercatori italiani nel mondo.

Per l’edizione di quest’anno, si ritroveranno gli studiosi di origine calabrese e italiana che si stanno occupando di studi specifici sul Covid-19. Sarà una notte Covid, dove gli ospiti saranno interrogati sulle ultime novità circa gli esiti dell’analisi del virus e delle disposizioni legislative in materia.

A presentare l’iniziativa di confronto sarà il direttore artistico del festival nonché docente presso l’Università Cattolica di Milano, Giuseppe Sommario, insieme alla redattrice Erminia Madeo. I due saranno collegati da un luogo emblematico della diaspora del popolo della Sila Greca, l’Abazia di Santa Maria ad Gruttam, davanti alla quale gli emigranti si ritrovavano prima di intraprendere il loro viaggio verso l’ignoto, sicuri di non tornare più.

All’evento parteciperanno onorevoli calabresi eletti in Calabria e all’estero, che daranno il loro contributo circa l’impegno della politica nella questione dell’emigrazione universitaria e interagiranno con i protagonisti della serata. Insieme ai sindaci dei due borghi dell’entroterra che condividono la bellezza dell’Abazia di Santa Maria ad Gruttam, Cropalati e Paludi, interverrà il parroco don Agostino De Natale.

I quattro studiosi che prenderanno parte all’iniziativa via web e in presenza saranno: Federico Caobelli, medico specialista capoclinica, responsabile della diagnostica cardionucleare presso l’ospedale universitario di Basilea; Rosa Manzo, ricercatrice con esperienza in diritto internazionale generale e diritto ambientale internazionale nella città di Oslo; Laura Surace, specializzata in “Molecular Biology and Genetic”, conduce i suoi studi sul sistema immunitario e le malattie complesse in Francia presso l’Istituto Pasteur; Romina Vuono, esperto in Biotecnologie e Bio-Patologia Molecolare che opera nell’università di Kent.

È possibile interagire con loro attraverso domande e quesiti da inviare alla mail segreteriadellespartenze@gmail.com oppure tramite i commenti della Diretta Facebook.

Durante la serata, verrà presentata inoltre la collana inedita “Spartenze” che sarà condotta dal prof. Giuseppe Sommario per conto della casa editrice Ferrari Editore. Appuntamento a martedì 18 agosto 2020 alle ore 19,30 (7.30 AM Rome) sulla Pagina Facebook “Piccolo Festival delle Spartenze”.