LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Il 27 luglio la presentazione della guida “Conoscere e amare il territorio”

2 min read
chiesa annunziata lamezia terme

Si terrà domani sera, sabato 27 luglio, alle ore 19:00, negli spazi dell’agriturismo Torre dei Cavalieri, con lo sfondo dell’omonima Torre costiera risalente al periodo Angioino, la presentazione della pubblicazione “Conoscere e amare il territorio – Guida ad alcuni Beni Culturali del Territorio Lametino”, realizzata dall’Istituto Comprensivo di “S. Eufemia Lamezia” in collaborazione con la struttura agrituristica, partner del progetto e sponsor culturale

Essa rappresenta la sintesi finale del Progetto Pon “Fonte Condivisa, modulo In Tour 2.0” che ha visto coinvolti alunni delle classi quinte della primaria e delle classi prime della secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo.

Gli alunni, interessati dal costante confronto con la realtà territoriale e i suoi beni culturali, sono riusciti a cogliere attraverso essa, la ben più articolata vicenda umana che ne ha costruito nel tempo l’attuale identità, sedimento ed eredità che a loro appartiene, e che la scuola deve assumere come fulcro della propria azione educativa.

Da qui la necessità divulgativa delle attività formative esplicate con la realizzazione di una guida turistica in cui far confluire, in modo organico, tutte le elaborazioni testuali e le ricostruzioni di carattere storico- culturale prodotte relativamente ai singoli beni territoriali indagati.

torre dei cavalieri gizzeriaLa serata, condotta dalla giornalista Luisa Vaccaro,  dopo i saluti e istituzionali della Dirigente Scolastica, Fiorella Careri  e del responsabile dell’agriturismo, Carlo Pileggi, vedrà in scena i protagonisti di  questo intenso percorso conoscitivo di grande valenza didattica e formativa: gli alunni e le docenti Teodolinda Coltellaro e Roberta Infante, che proporranno interventi esplicativi, necessari a ripercorrere  la valenza sostanziale dell’esperienza e gli elementi qualificanti della stessa pubblicazione.

Lo storico Italo Leone traccerà infine, un’analisi dei contenuti della pubblicazione per soffermarsi anche sul valore formativo dell’esperienza, perché, come lui stesso sottolinea, “è una ricerca apprezzabile per le possibili ricadute sulla formazione dei giovani e nell’incentivazione del turismo culturale lametino e regionale. È importante che questa guida sia conosciuta e che si prenda consapevolezza, anche attraverso essa, del problema della tutela e della valorizzazione dei beni culturali del territorio”.

La manifestazione sarà scandita da intermezzi musicali proposti dalla pianista Daniela Iannello, docente di strumento della scuola.