A Castrovillari vandalizzata la panchina rossa simbolo del femminicidio

In Attualità On
- Updated

CASTROVILLARI. Persone non identificate hanno distrutto, a Castrovillari, la targa affissa sulla “panchina rossa”, simbolo della lotta al femminicidio, collocata a fianco il portone del Protoconvento Francescano.
La targa è stata staccata dal supporto che la sosteneva e frantumata. Il gesto ha suscitato lo sdegno della promotrice del progetto “panchina rossa”, Ivana Grisolia, e delle diverse associazioni, cittadini e istituzioni che hanno sostenuto l’installazione della panchina, avvenuta il 14 maggio del 2016, giorno della Festa della mamma. “Questo gesto arrogante e prepotente – ha sostenuto Grisolia – vuole lanciare un segnale di supremazia e potere molto allarmante verso chi combatte ogni giorno questa battaglia contro ogni forma di violenza”.
Sdegno è stato espresso anche dal presidente del Parco Nazionale del Pollino, Mimmo Pappaterra, dal segretario del circolo cittadino del Pd, Giovanni Fazio, e dal parroco della Chiesa della SS. Trinità, don Nicola De Luca.

Articoli Correlati

Rosario Piccioni

Precari Sacal, Piccioni: De Felice incontri al più presto sindacati e lavoratori

Certamente l’incontro avvenuto ieri tra i rappresentanti della Sacal e alcune delle forze sindacali riconosciute è un segnale positivo,

Read More...
Porto di Gioia Tauro, sequestrati 115 kg di cocaina

Porto di Gioia Tauro, sequestrati 115 kg di cocaina

Operazione Gdf-Dogane, la sostanza avrebbe fruttato 23 mln alle cosche (altro…)

Read More...

Lamezia, Confintesa: “Continua il sit-in degli stagionali Sacal”

"Dopo due giorni di presidio davanti l'aereostazione di Lamezia Terme, continua il silenzio assordante da parte dei dirigenti Sacal

Read More...

Mobile Sliding Menu