A Squillace l festival di teatro e arti performative Innesti Contemporanei IV

In Calabria, Eventi&Cultura On
- Updated

Il festival di teatro e arti performative ideato da Nastro di Möbius con la direzione artistica di Saverio Tavano è arrivato alla IV edizione e quest’anno vedrà protagonista la drammaturgia europea

Il festival nasce con l’intento di “innestare”, sul territorio una nuova realtà culturale, che possa nel tempo diventare un appuntamento fisso d’interesse culturale e turistico.

Il festival che ha il supporto della Regione Calabria e del progetto Europeo Erasmus+ si svolgerà in due fasi:
– dal 20 al 27 agosto una prima sessione di eventi tra laboratori e spettacoli coinvolgendo il Castello Normanno e la Casa delle Culture,

– dal 20 al 23 agosto – SUL CONCETTO DI LIMITE – Laboratorio di teatro condotto dal regista Saverio Tavano.

Il 24 agosto alle ore 21.45 Castello di Squillace – PUPI SIAMO – Spettacolo Teatrale
regia e adattamento scenico Gianfranco Pedullà con Marco Natalucci e Gianfranco Quero,  produzione Teatro popolare d’arte con il sostegno di MiBACT, Regione Toscana.
Due attori stanno andando in teatro per recitare I GIGANTI DELLA MONTAGNA di Luigi Pirandello.Ad un certo punto – con apparente casualità – si trovano in camerino a parlare della vita e dell’arte di Pirandello: frammenti della sua vita, personaggi delle sue opere, la sua famiglia, il padre, la madre, i figli. Nello spettacolo la parola viaggia insieme al corpo degli attori, che come una marionetta/pupo si mostra in continua trasformazione.

Dal 24 al 25 agosto presso la Casa delle Culture – La situazione (è) drammatica – laboratorio creativo sul paradigma del conflitto a cura di Turi Zinna / Retablo.
Un esperimento poliprospettico di scandaglio della struttura sommersa dell’azione drammatica. Un laboratorio – partendo dall’analisi di alcuni testi classici e contemporanei – di scrittura, interpretazione e messa in scena di alcune “situazioni drammatiche” secondo lo schema che ne diede Poltì.

Dal 25 al 26 agosto – Casa delle Culture – IL VOLTO E LA MASCHERA a cura di Fabio Butera
Il laboratorio è rivolto ad attori che intendono apprendere i fondamenti di una tecnica per l’uso delle maschere ispirate alla commedia dell’arte, il lavoro riguarderà l’uso della maschera in scena, la sua interazione con la fisicità dell’attore, con la sua voce e il canto, le implicazioni drammurgiche e le possibilità improvvisative.

Dal 25 al 29 settembre IDENTITY FIGURES – Transnational Workshops and Networking.
Residenza europea di drammaturgia con la presenza di attori e registi europei Germania, Spagna, Croazia e Polonia con la partecipazione di Playstation Theater di Amburgo, Fabrika 12 di Valentia, Near East di Lublino.
E’ un progetto cofinanziato dal Programma Erasmus Plus in partenariato con Tools for Culture Strategies and Projects for the Arts.

Quali strategie possono mobilitare le attività culturali per affrontare populismo e intolleranza? Quale ruolo giocano i personaggi storici nella creazione dell’identità culturale?

Queste saranno le tematiche sviluppate durante la residenza che vedrà la partecipazione attiva dei residenti di Squillace.

Info e prenotazioni: mob. 3348054388 email: innesticontemporanei@gmail.com

V.A.

Articoli Correlati

Lamezia. 'Un pasto al giorno', iniziativa solidale a favore di chi ha bisogno

Lamezia. ‘Un pasto al giorno’, iniziativa solidale a favore di chi ha bisogno

Sette milioni e mezzo di pasti all’anno sono offerti a migliaia di persone che sono rimaste sole e non

Read More...
violenza sulle donne

Reggio Calabria. Minacce e aggressioni all’ex, arrestato

La Polizia ha accertato reiterati episodi di maltrattamenti (altro…)

Read More...
Cosenza. In auto con 10 kg di cocaina, arrestato

Cosenza. In auto con 10 kg di cocaina, arrestato

Fermato per un controllo dalla polizia stradale (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu