LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Anche Coldiretti Calabria partecipa all’iniziativa #stocoicontadini di Matera

2 min read

Coldiretti Calabria al Villaggio #stocoicontadini di Matera: aziende agrituristiche, laboratori, prodotti e turismo esperienziale al centro dell’attenzione

COMUNICATO STAMPA

Destinazione Matera capitale Europea della Cultura 2019. Al Villaggio Contadino della Coldiretti #STOCOICONTADINI è approdata la nostra cultura e in questo magico scenario si esaltano in un giusto connubio culture e tradizioni del passato.

Adriana Tamburi imprenditrice agrituristica e presidente Regionale di Terranostra Calabria, orgogliosa di partecipare a questo straordinario evento, così commenta la partecipazione che vede la presentazione di ricette tipiche natalizie, curate dagli agrichef delle aziende agrituristiche calabresi Colle dell’Unna, Ebao e Tenuta Torre Garga:

“A Matera la cui atmosfera si arricchisce maggiormente in questo periodo natalizio abbiamo anche messo in mostra e illustrato, il laboratorio del Boccaccio che tramanda l’antica tradizione per la trasformazione e la conservazione dei prodotti tipici.

Poi il laboratorio coloriamo al naturale con il quale spieghiamo le tecniche innovative di pittura con colori estratti da prodotti semplici e contadini quali cipolla, ed altro, presentati dall’azienda agrituristica La Locanda del Parco.

Al Villaggio una autentica “chicca” è quella rappresentata dalla collaborazione tra l’Azienda Agricola Biosila e l’Associazione Siluna che hanno unito il valore del paesaggio con quello dell’agricoltura, realizzando il Terzo Paradiso, simbolo universale di rinascita, disegnato dal maestro Michelangelo Pistoletto ed ottenuto con la piantumazione di 58 giovani piante di Pino Laricio.”

“E’ una bella e significativa presenza quella delle aziende calabresi – dichiara Franco Aceto Presidente di Coldiretti Calabria – che stanno presentando e facendo degustare, insieme ad altri prodotti tipici, tutte le nostre produzioni DOP e IGP di cui molte sono ovviamente unicità, con un racconto genuino e autentico”.

“Questi eventi – conclude Aceto – avvalorano sempre di più  l’interesse per le tradizioni culinarie e agricole che la Calabria da sempre offre e per questo occorre farlo conoscerlo e apprezzare  auspicando  una sempre pù’ frequente attività di coinvolgimento anche verso la nuova frontiera del turismo esperienziale molto praticato dalle aziende agrituristiche e multifunzionali che, legato maggiormente alla salvaguardia dell’ambiente, della cultura e delle tradizioni, porta a vivere  un’esperienza intima ed essere protagonista della propria vacanza con una serie di attività indimenticabili con un forte impatto personale.”