Arci Servizio Civile presenta i lavori del laboratorio di Comunicazione Sociale

In Eventi&Cultura On
Arci Servizio Civile presenta i lavori del laboratorio di Comunicazione Sociale

LAMEZIA. Un anno d’impegno a favore della comunità. Questo il titolo dell’evento con cui l’Arci Servizio Civile di Lamezia Terme – Vibo Valentia presenterà i lavori del laboratorio di Comunicazione Sociale, venerdì prossimo (25 maggio) alle 17.30 nel cortile di Palazzo Nicotera.

I volontari, gli operatori e i responsabili di Arci Servizio Civile illustreranno i progetti realizzati durante l’anno che hanno spaziato in ambiti diversi: dalla disabilità all’immigrazione, alla solitudine degli anziani; dal complesso tema della malattia d’Alzheimer alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale del nostro territorio ed altro ancora.

Progetti grazie ai quali i giovani volontari impegnati nel servizio civile hanno incontrato storie di vita molto forti; persone che costituiscono delle figure emblematiche per il nostro contesto sociale e per la sua crescita in tema di difesa dei diritti delle persone svantaggiate.

I casi attenzionati dai volontari sono divenuti i protagonisti di storie narrate, di docu-film, di veri e propri spettacoli che saranno rappresentati nel corso della manifestazione di venerdì prossimo. Sono casi che rappresentano in pieno la cultura dell’incontro che si concretizza ogni giorno con l’attività di servizio civile.

Esempi di quella capacità relazionale che si sviluppa tra i volontari e tutti quei soggetti ‘deboli e fragili’ a cui il servizio civile è destinato; un impegno, appunto, che mira alla costruzione di nuove politiche sociali improntate sui valori della sussidiarietà e della solidarietà.

Il laboratorio sperimentale di Comunicazione Sociale è ideato e condotto, ormai da tre anni, dalla giornalista Maria Scaramuzzino.

Quest’anno a supportare l’attività del laboratorio è stata chiamata la giovane video maker lametina Antonia Butera che ha messo a disposizione di Arci Servizio Civile la sua competenza e professionalità, oltre che il suo estro creativo.

Venerdì 25 maggio, nel cortile di Palazzo Nicotera, ci saranno anche i volontari di Arci Servizio Civile di Reggio Calabria e di Crotone che presenteranno i loro lavori inerenti ai progetti “Straicht” e “Call me”. Ci saranno anche delle mostre allestite nella sala polivalente di Palazzo Nicotera; tra queste anche il fumetto “Cum’era” realizzato dai volontari del progetto “Per – corso legalità” impegnati al Civico Trame.

Il fumetto in questione riprende la storia che ha visto protagonista una nota panetteria della città presa di mira dal racket; un’intera famiglia pesantemente intimidita dalla criminalità locale che, però, ha avuto la forza e il coraggio di non piegarsi al diktat del malaffare.

Articoli Correlati

Spaccio di droga dello stupro, quattro arrestati tra cui un cosentino

BOLOGNA. Più di tre litri di Ghb, il potente acido conosciuto come 'droga dello stupro', e altre sostanze stupefacenti

Read More...

Soveria Mannelli, riparte la raccolta fondi in favore della ricerca per Telethon

E’ ripartita a Soveria Mannelli la raccolta fondi in favore della ricerca per Telethon, dopo i successi ottenuti nelle

Read More...

Pensaci Giacomino: uno straordinario Leo Gullotta apre la stagione Ama Calabria

CATANZARO.  Il pubblico delle grandi occasioni ha gremito il Teatro Comunale di Catanzaro dove si è esibito il grande

Read More...

Mobile Sliding Menu