LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

L’Arvalia Nuoto Lamezia sul podio al “1° Trofeo Perla dello Ionio”

2 min read
L’Arvalia Nuoto Lamezia sul podio al “1° Trofeo Perla dello Ionio”

Terza classificata al “1° Trofeo Perla dello Ionio”, l’Arvalia Nuoto Lamezia ha dato del filo da torcere alle altre squadre nel corso della manifestazione natatoria disputata in acque libere lo scorso 6 settembre

«Continuiamo, anche in un momento come questo, a essere competitivi a livello regionale persino in una disciplina che non abbiamo preparato – hanno sostenuto con grande orgoglio mister Massimo Borracci e il suo vice, coach Francesco Strangis – i nostri atleti hanno una preparazione ottimale in vasca e dunque, anche quando vanno in mare, si sanno far rispettare. Si è trattato di una kermesse importante, durante la quale i ragazzi hanno conseguito ottimi risultati in questa fase di ripresa. Tutti i partecipanti sono andati sul podio, per cui grande soddisfazione da parte nostra».

Inevitabile il ringraziamento dei mister ai due vertici della società, ossia il presidente Simone Bernardini e la direttrice amministrativa Carmen Mazzei.

«In un periodo critico come quello che stiamo attraversando, hanno messo a disposizione nostra un impianto i cui costi di gestione sono particolarmente elevati – hanno riconosciuto – nonostante la situazione chiaramente proibitiva, il loro pensiero è stato rivolto a noi e ai nostri ragazzi, ai quali non hanno voluto far soffrire l’assenza degli allenamenti, continuando quel progetto intrapreso con grande spirito di sacrificio. Un doveroso grazie va a loro».

Ma anche agli atleti, che non hanno mai smesso di crederci, facendo del loro meglio:

Aurora Furci prima assoluta e prima categoria ragazze;

Benedetta Gaetano seconda assoluta e seconda categoria ragazze;

Leonardo Grasso terzo assoluto e primo categoria ragazzi;

Gabriele Muggeri primo categoria esordienti;

Demis Lico secondo categoria esordienti;

Paolo Albisi terzo assoluto master e primo categoria master 45.

Davvero degne di nota anche le performance natatorie di Maria Francesca Cimino e Cristina Galati: «L’unica macchia negativa, purtroppo è stata la loro squalifica in categoria esordienti – ha ammesso mister Borracci – erano al comando, stavano vincendo la gara, la lotta era tra loro due per il primo e secondo posto, ma poi sono state squalificate per un vizio di forma perché hanno saltato una boa. Questo non ha comportato per loro alcun vantaggio, perché avrebbero vinto lo stesso, ma purtroppo c’è stata questa nota di rammarico».

Presto, però, ci sarà senz’altro modo di recuperare!