ASP di Catanzaro raggiunge accordo con organizzazioni sindacali

In Sanità On

Le OO.SS. CISL FP Magna Graecia , UIL FPL , FIALS e la RSU Aziendale dell’ASP di Catanzaro, comunicano la ripresa fruttuosa delle corrette relazioni sindacali, svoltesi in un clima di proficua e sostanziale univocità di intenti fra le parti, con il riconoscimento dell’importanza e del ruolo dei Sindacati

Le scriventi OO.SS. hanno accolto e fatto proprio l’invito di una fattiva collaborazione per la conclusione delle trattative negoziali nell’interesse esclusivo dei lavoratori, da parte della Dott.ssa Elga Rizzo quale Presidente della delegazione trattante manifestato nella lettera di convocazione.

Gli accordi raggiunti, contrattazione integrativa decentrata Aziendale anni 2018 – 2019 e l’approvazione del regolamento per l’attribuzione degli incarichi di funzione, con riserva di ( trenta giorni ) da parte della delegazione trattante di parte pubblica (Dott.ssa Elga Rizzo, Dott.ssa Viviana Marasco, Dott. Carmine Dell’Isola), sono volti alla distensione delle asperità che erano state create durante i precedente incontro, cominciato a restituire fiducia e serenità nei lavoratori che si erano visti depauperati continuamente sia sul piano professionale che su quello umano.

L’Azienda ed i lavoratori tutti, rappresentati da codeste OO.SS., hanno dimostrato determinazione e concretezza nell’analisi delle criticità in esame ed efficace rapidità nell’avvio, concorde, dei processi di soluzione.

A sostegno di tale dichiarazione, e per rafforzare la serietà degli accordi, si porta a conoscenza che la chiusura dei due importanti accordi integrativi economici porterà dei benefici giuridici ed economici immediati ai lavoratori e l’impegno della parte pubblica per la corresponsione di incentivi pregressi agli aventi diritto.

E’ doveroso sottolineare che il lavoro di reperimento dei fondi utilizzati è stato condotto con ammirevole capacità organizzativa e gestionale dell’attuale staff dirigenziale, facendo esclusivo ricorso a risorse umane e professionalità interne all’Azienda.

Il risultato ottenuto è quello di avere recuperato somme, dei lavoratori, accantonate dal 2017, negate in questi anni dalla difficoltà di portare avanti il tavolo delle trattative.

Sono, naturalmente, piccoli movimenti all’interno di un percorso molto lungo e non sempre facile, per ottenere progressi nella funzionalità e gestione dell’Azienda, che incomincia a vedere realizzato il vero processo di accorpamento tra le die ex aziende sanitarie 6 e 7, ma soprattutto si cerca di porre rimedio e di sanare tutte le criticità ereditate nei precedenti anni.

L’auspicio è che si possa continuare su questa unità di intenti, intensificando progressivamente le attività e gli sforzi per dare risposte e fiducia ai Cittadini con il miglioramento della qualità dei Servizi dell’ASP di CATANZARO.

 

CISL FP Magna Græcia FIALS UIL FPL Sanità RSU
Antonio Cristofaro Irene Torchia Francesco Maltese Bruno Grande

 

Articoli Correlati

carabinieri catanzaro

Pentone (CZ). Lite degenera: una denuncia per lesioni personali aggravate

Nella serata di ieri i militari della stazione di Pentone e della sezione radiomobile del nucleo operativo e radiomobile

Read More...
olive

Coldiretti: uliveto Calabria con ottima annata ma causa importazioni rischia ko

In Calabria, la buona annata in quantità della campagna olivicola 2019-2020 tra 40 e 45mila tonnellate di olio, il

Read More...
Gol Caffarelli ecosistem

L’Ecosistem Lameziasoccer sbanca il Palawagner di Mascalucia

Non manca l'appuntamento con la vittoria l'Ecosistem Lameziasoccer che sbanca il Palawagner di Mascalucia e si isola al secondo

Read More...

Mobile Sliding Menu