ASP Catanzaro: parte la campagna stagionale di vaccinazione contro l’influenza

In Attualità, Sanità, Ultime notizie On

Le vaccinazioni antinfluenzali per la campagna stagionale 2018/2019, avranno inizio il prossimo lunedì 12 novembre. La finalità della vaccinazione, fondamentale per proteggersi dall’influenza e per ridurre il rischio di complicanze, è duplice perché è rivolta alla protezione individuale e alla protezione della collettività.Le vaccinazioni sono sotto la governance del dipartimento di prevenzione diretto dal dott. Giuseppe De Vito e dalla struttura semplice vaccinazioni, diretta dal dott. Rosario Raffa. La campagna di vaccinazione stagionale, promossa e sostenuta economicamente dal Servizio sanitario nazionale, in Calabria è rivolta principalmente alle persone di età pari o superiore a 60 anni, nonché ai soggetti di tutte le età affetti da particolari patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza: cardiopatici, soggetti allergici, persone affette da diabete mellito, ecc. .

Al fine di facilitare l’accesso degli aventi diritto e per favorire il più possibile la gestione dei casi a domicilio, è stato stipulato un protocollo d’intesa con i medici di Medicina generale, che come ogni anno offrono la loro importante collaborazione per raggiungere ampi strati della popolazione.

Anche i soggetti di età superiore ai 64 anni possono accedere al medico di Medicina generale per fare le vaccinazioni anti-pneumococco e anti Zoster, che possono essere somministrati nell’arco di tutto l’anno.

Nei centri vaccinali ubicati su tutto il territorio dell’ASP di Catanzaro potranno ricevere gratuitamente il vaccino antinfluenzale anche i soggetti a rischio dai 6 mesi ai 16 anni, che saranno convocati su precisa indicazione dei pediatri, nonché tutti i soggetti non a rischio che svolgono attività di particolare valenza sociale: operatori sanitari, forze dell’ordine, vigili del fuoco, etc.; donne che all’inizio della stagione epidemica si trovino nel secondo e terzo trimestre di gravidanza ed altre categorie che sono citate nella circolare che il Ministero della Salute predispone ogni anno. Inoltre, grazie a un convenzione stipulata tra il dipartimento di prevenzione e l’Università “Magna Graecia” di Catanzaro, sarà aperto un centro vaccinale all’interno dell’Università, mentre, con le medesime modalità, saranno somministrati i vaccini nella Regione Calabria ai dipendenti aventi diritto. Per tutti i soggetti della popolazione generale, non appartenenti alle categorie a rischio, che decidano di vaccinarsi contro l’influenza stagionale, per varie motivazioni (timore della malattia, viaggi, lavoro, etc.), il vaccino stagionale deve essere acquistato in farmacia con prescrizione medica. Occorre sottolineare che la protezione indotta dal vaccino comincia due settimane dopo l’inoculazione e perdura per un periodo di sei – otto mesi, poi tende a declinare. Per tale motivo, e poiché i ceppi in circolazione possono subire mutazioni, è necessario sottoporsi a vaccinazione antinfluenzale all’inizio di ogni nuova stagione influenzale.

L’influenza è una malattia causata da virus che infettano le vie aeree (naso, gola, polmoni), è molto contagiosa perché si trasmette facilmente attraverso goccioline di muco e di saliva, con la tosse e gli starnuti, ma anche semplicemente parlando con un’altra persona o attraverso il contatto con mani contaminate da secrezioni respiratorie. Proprio per questi motivi generalmente si presenta in forma epidemica, cioè colpisce molte persone contemporaneamente, indipendentemente dall’età, dallo stile di vita e da luogo in cui la persona vive.

Le misure generali di igiene e protezione fortemente raccomandate dal Ministero della Salute per limitare la diffusione dell’influenza sono le seguenti: evitare luoghi affollati e manifestazioni di massa; lavare regolarmente e frequentemente le mani con acqua e sapone, in alternativa possono essere usate soluzioni detergenti a base di alcol o salviettine disinfettanti; evitare di portare le mani non pulite a contatto con occhi, naso e bocca; coprire la bocca e il naso con un fazzoletto di carta quando si tossisce e starnutisce e gettare il fazzoletto usato nella spazzatura; aerare regolarmente le stanze dove si soggiorna.

 

In accordo con le indicazioni OMS, gli obiettivi della campagna vaccinale contro l’influenza comprendono in prima misura la prevenzione di tutte le forme gravi di influenza; la riduzione della mortalità e in ultimo, ma non certo per importanza, la riduzione dei costi diretti e indiretti per la gestione dei casi e delle complicanze della malattia e l’attuazione delle misure di controllo.

Centi vaccinali Asp Catanzaro:

 Distretto Catanzaro  –  via Acri n. 24; viale Crotone n. 47;

Distretto Soverato  – piazzale Stazione n. 1

Distretto Lamezia Terme   via Sottotenente Notaro (ex Ospedale Civile)

 

 

Articoli Correlati

Lamezia. Sciopero Generale, conclusa la manifestazione (Foto + Video)

Si è da pochi minuti conclusa la manifestazione organizzata in data odierna dai comitati Emergenza Lamezia e Basta Degrado

Read More...

Lamezia, lo sciopero fa capolinea davanti al Comune (Foto + Video)

Il corteo dello sciopero generale è arrivato nel piazzale del comune di Lamezia Terme sito in via Arturo Perugini

Read More...

Lamezia non muore e lotta con il cuore!

Lamezia non muore e lotta con il cuore! (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu