LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


L’Associazione Quartiere Capizzaglie denuncia la sicurezza stradale

2 min read

“Sicurezza stradale precaria, a rischio l’incolumità dei pedoni”

Comunicato Stampa

A seguito delle tante segnalazioni, l’Associazione “Quartiere Capizzaglie” vuole portare alla luce un problema sempre più sentito dai residenti e commercianti, sia del centro città che delle periferie di Lamezia Terme: la sicurezza stradale per i pedoni. “Con i nostri sopralluoghi, eseguiti in tanti quartieri, abbiamo riscontrato che esiste un serio pericolo per l’incolumità dei pedoni che si accingono ad attraversare le strade cittadine. Le prioritarie regole per garantire la sicurezza dei cittadini sono assenti. Mancano, infatti, le strisce pedonali nelle vie principali e non solo; l’assenza di segnaletiche orizzontali, questione che va avanti da tanto tempo e interessa diverse arterie, rende l’attraversamento pedonale rischioso, ora più che mai. Occorre fare presto e intervenire per migliorare la sicurezza dei cittadini”.

E’ quanto affermano Francesco Curcio e Oscar Branca componenti del Comitato. “I pedoni che percorrono le vie della città constatano, loro malgrado, l’esistenza di svariati disservizi in tema di sicurezza stradale. Le cosiddette strisce pedonali o zebre, sono quasi inesistenti o addirittura assenti, nonostante la presenza, nelle immediate adiacenze, della prescritta segnaletica verticale. Le strisce – continuano Curcio e Branca – hanno assunto la stessa colorazione della pavimentazione della carreggiata, probabilmente per lo smog, le piogge e i vari lavori di manutenzione e per l’attrito con gli pneumatici dei veicoli che le percorrono. Le strisce di attraversamento sono del tutto sparite. Occorre un intervento volto a ristabilire la sicurezza. Chiediamo all’amministrazione comunale di adoperarsi per svolgere un urgente e improcrastinabile sopralluogo nelle strade del centro e periferiche della città, e di intervenire per ristabilire la segnaletica orizzontale. Ogni giorno migliaia di cittadini attraversano tante vie altamente trafficate rischiando di essere investiti. Una situazione estremamente rischiosa, l’Amministrazione deve intervenire urgentemente prima che ci scappi la tragedia. Ecco perché è fondamentale un’opera di prevenzione. Trincerarsi dietro le solite scuse, legate alla mancanza di fondi e alla carenza di personale, per giustificare questa enorme negligenza non è più tollerabile: la sicurezza stradale e l’incolumità dei pedoni devono costituire esigenza prioritaria. Si tratta di affrontare spese minime per una tematica di vitale importanza che investe l’intera città”.