Autocarro storico: come acquistarlo e mantenerlo

In Finanza On
Autocarro storico: come acquistarlo e mantenerlo

Con il nome di autocarro, ai fini assicurativi si definisce un veicolo il cui peso complessivo sia inferiore ai 35 quintali, indipendentemente dal modello: potrebbe essere un furgone, un automezzo commerciale, ma anche un SUV o un’auto fuoristrada

Per questo tipo di veicoli le compagnie di assicurazione non tengono infatti conto della potenza del motore e della cilindrata, ma a quella che è la massa totale dell’automezzo che, insieme ad altri parametri, determina l’importo del premio assicurativo.

Un autocarro storico, o d’epoca, è un automezzo che, oltre a possedere le caratteristiche di un autocarro, deve essere stato immatricolato per la prima volta in una data trascorsa da almeno 20 anni. Come avviene anche per le automobili d’epoca, un autocarro storico può essere ancora perfettamente efficiente e in grado di circolare.

Per quanto riguarda l’assicurazione, esistono polizze specifiche per gli autocarri storici, sempre che il veicolo in oggetto possieda tutti i requisiti per essere considerato tale: ad esempio, autocarri immatricolati da oltre 20 anni ma tuttora in circolazione per uso professionale, non rientrano nella categoria dei veicoli storici. Infatti un veicolo d’epoca, di norma, non può essere adibito per trasportare alcun materiale.

Le polizze di assicurazione per gli autocarri storici

Per capire meglio come funzioni l’assicurazione per un autocarro storico, ecco una breve panoramica completa su queste polizze. Una polizza assicurativa per un autocarro d’epoca sotto alcuni aspetti è simile a quella di un veicolo normale, la principale differenza sta proprio nell’utilizzo di questo tipo di veicoli, che non prevedono un impiego professionale e, di conseguenza, sono molto meno soggettiagli incidenti.

Proprio per questo motivo, il premio previsto per assicurare un autocarro storico, comparato a quello di un autocarro normale, risulta essere inferiore. Inoltre, i veicoli storici in genere non hanno limitazioni di circolazione, e possono viaggiare anche nelle giornate di blocco stradale.

Le compagnie assicurative in genere propongono soluzioni diverse, inserendo opzioni particolari per tutelare il veicolo dai eventuali incidenti avvenuti nel corso di manifestazioni sportive e raduni, oppure per proteggere il conducente e le persone trasportate.

Per avere la certezza di scegliere il prodotto più conveniente, si consiglia di comparare diversi prodotti assicurativi, sia online che convenzionali, orientandosi verso il tipo di polizza che soddisfa meglio le proprie necessità.

Iscrizione dell’autocarro storico alle federazioni di categoria

Un autocarro storico, così come un’auto d’epoca, può essere iscrittoalla FIVS (Federazione Italiana Veicoli Storici) o all’ASI (Automotoclub Storico Italiano) presentando domanda ai relativi enti.

L’iscrizione non è obbligatoria e non avviene automaticamentedopo i 20 anni di età del veicolo. Una volta presentata la domanda, le associazioni valuteranno poi le caratteristiche del veicolo, considerandolo idoneo o meno all’iscrizione.

Qualora la domanda venga accettata, è possibile accedere ad una serie di vantaggi e di agevolazioni e, in particolare, usufruire di interessanti convenzioni stipulate con le compagnie di assicurazione, che consentono di risparmiare sul prezzo della polizza.

L’assicurazione per i veicoli storici è obbligatoria?

In realtà, le polizze assicurative per gli autocarri storici e i veicoli d’epoca non sono obbligatorie: il proprietario di questo tipo di automezzi può scegliere di assicurare il veicolo con una polizza standard, una soluzione ideale soprattutto se l’autocarro è in grado di circolare normalmente sulle strade. Scegliere un prodotto assicurativo specifico è comunque utile per risparmiare, considerando che in genere l’autocarro storico non si usa come un mezzo normale.

È bene considerare comunque che un veicolo non diventa d’epoca semplicemente dopo i vent’anni dalla prima immatricolazione: perché sia considerato tale è necessario che risponda a specifici requisiti e per essere assicurato in questa categoria deve essere utilizzato unicamente per eventi, raduni e manifestazioni sportive.

Anche l’iscrizione di un autocarro nei registri dei veicoli storiciavviene per volontà del proprietario, e prevede una serie di limitazioni nell’uso, prima tra tutte l’impossibilità di utilizzare il mezzo in un ambito professionale.

Articoli Correlati

Maida (CZ). In fiamme nella notte due autovetture

Maida (CZ). In fiamme nella notte due autovetture

Una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Lamezia Terme del Comando di Catanzaro, è intervenuta alle ore

Read More...

Coldiretti Calabria: “Miele, attenzione all’indicazione di provenienza”

Considerate, a ragione, le vere sentinelle dello stato di salute del territorio, e fondamentali per l’agricoltura per il servizio

Read More...
commissariato polizia lamezia terme

Insegnante di religione arrestato: bufera sulla Chiesa lametina

LAMEZIA. Commenti e reazioni sull'arresto dell'insegnante di religione lametino, accusato di violenza sessuale su minori. (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu