LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Si avvia alla conclusione la II edizione di “Note d’Artista, segni e suoni”

2 min read

Arriva a compimento il progetto ambizioso “Note d’Artista, segni e suoni”, iniziato a dicembre 2020

Arriva a compimento la seconda edizione di “Note d’artista, segni e suoni”, progetto ideato dall’Associazione Gommalacca Factory che il prossimo 26 e 27 maggio accenderà ancora una volta i riflettori sulla figura di Alfonso Rendano in chiave assolutamente contemporanea, attraverso una due giorni conclusiva che rappresenta la sintesi e l’esito di laboratori, workshop, residenze d’artisti e spettacoli che hanno animato un progetto ambizioso, partito a dicembre 2020 con un programma fitto di attività.

Il 26 maggio start fissato alle ore 10.00 a Villa Rendano di Cosenza con il convegno “Alfonso Rendano, l’enfant prodige” con Antonella Barbarossa, Anna Cipparrone, Gianluca Gallo, Dario Della Rossa, Fabrizio Nucci, Chiara Penna e Francesco Perri: un’occasione per analizzare la vita e la portata musicale innovativa del compositore calabrese, noto al mondo, sia per le sue composizioni che per l’invenzione del “terzo pedale”, uno strumento che ha consentito al pianoforte la possibilità di evoluzioni tecniche maggiori, fondamentali per l’esecuzione di tutta la musica contemporanea.

Il 27 maggio la giornata conclusiva di progetto si terrà invece al Museo del Fumetto di Cosenza e sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina facebook di Note d’artista.

A partire dalle ore 17.00 si terrà la presentazione della graphic novel dedicata ad Alfonso Rendano, scritta e disegnata dall’artista cosentino Gianluca Gallo ed edita da Round Robin: un libro illustrato sulla vita di un compositore visionario, composto da quaranta tavole, divise in quattro capitoli che si muovono lungo la narrazione biografica di uno dei pianisti e compositori più innovativi di fine 800 e inizi 900, capitolo finale del laboratorio tenuto dall’artista nel corso del progetto “Note d’artista”.

Spazio poi alla visione del videodocumentario “Segni e luoghi di Rendano” diretto da Fabrizio Nucci e al concerto disegnato a cura di Dario Della Rossa (compositore e pianista della Brunori Sas) con gli studenti del Conservatorio di musica “S.Giacomantonio”.

In chiusura “Chant du paysan. Omaggio a Rendano”, performance sonora che vedrà la partecipazione del cantautore e frontman dei 24 Grana Francesco Di Bella.

Sarà infine possibile visitare fino al prossimo 28 maggio “C’era una volta…Rendano” con in mostra le tavole originali realizzate dall’illustratore Gianluca Gallo che compongono la graphic novel: uno stile minimale, unito ad una palette di colori pastello, al servizio di una narrazione fra il reale e il surreale, che racconta la vita del compositore in una dimensione da fiaba: come se fosse il protagonista di un libro per bambini che si muove in un piccolo universo suggestivo e poetico.