Bioimis Accademia alimentare. La biodieta per prevenire e curare

In Sanità On
- Updated

Incontro a Maida su Bioimis: “È necessario educare le persone a mangiare sano”

MAIDA. Tappa calabrese per il tour di Bioimis Accademia alimentare che nei giorni scorsi si è fermato a Maida per un importante incontro sulle caratteristiche degli alimenti e sulle possibilità di perdere peso, prevenire e curare mangiando.

All’evento, organizzato dalla responsabile provinciale e consulente a Lamezia Terme, Maria Amendola, ha preso parte il fondatore dell’accademia, Roberto Zorzo, che ha interloquito con nutrizionisti, medici, biologi e molte persone interessate alle informazioni inerenti gli studi Bioimis.

Zorzo ha spiegato perché il programma Alimentare proposto è diverso da tutti gli altri. “È una svolta epocale, non si contano le calorie, ma i kg che perdi. Ogni individuo ha un metabolismo diverso per questo vengono studiati gli alimenti e le migliori combinazioni tra essi, per ogni persona e viene creato un Programma Alimentare specifico.  Il cibo è come un farmaco e noi siamo ciò che mangiamo e prima di guarire qualcuno chiedigli se è disposto a rinunciare alle cose che lo hanno fatto ammalare.

È necessario educare le persone a mangiare sano e a non riacquistare più i kg persi. Coach molto preparati seguono giorno dopo giorno le persone ed elargiscono consigli alimentari mirati. L’obiettivo è la salute, la prevenzione di alcune malattie che caratterizzano le diverse età dell’individuo e una scelta mirata e giusta per chi vuole dimagrire in modo naturale e definitivo. Gli alimenti posso essere ottimi per alcuni ma non altrettanto per altri, lo studio Medico-Scientifico di Bioimis consente di conoscere la persona e l’alimento, costruire un percorso e fare in modo che non si faccia una dieta con farmaci, integratori o pasti sostitutivi.

Le persone si pongono degli obiettivi per la propria salute e noi dobbiamo aiutarla a raggiungerli senza stravolgergli la vita. Ho pensato a tutto ciò per un problema personale, ero ingrassato 18 kg dopo aver smesso di fare sport, non riuscivo a dimagrire in alcun modo, se non per poco tempo e con grandi sacrifici, poi tutto tornava come prima. Il mio obbiettivo era stare informa fisica e in salute, da questo input è partito ogni studio e poi la nascita dell’accademia alimentare. Le risposte devono essere serie, comprovate e garantite da studi medico scientifici rigorosissimi ecco perché abbiamo esperti veri che guidano ogni individuo verso la qualità della vita e alla  cura mangiando bene.

Noi, con i nostri coach su tutto il territorio italiano, compreso quello calabrese seguiamo ogni individuo e garantiamo il risultato a fine percorso”.

Affiancato dal metodo del Coaching, il dottore cerca di diffondere quanto più possibile una vera e propria educazione alimentare fino ad arrivare all’acquisto di alimenti veramente sani e imparare passo passo a conoscerne le proprietà e come utilizzarli per vivere in salute e trarne benefici in termini di peso, energia e vitalità.

La possibilità di poter prevenire e mantenersi in salute senza problemi di quantità e di calorie ha realmente interessato tutti i presenti ed ha spinto molti specialisti a conoscere gli studi del dottor Zorzo. Una giornata all’insegna della salute e della prevenzione, attraverso il peso forma, che finalmente non è sembrata la solita vendita di prodotti costosissimi e spesso inutili se non del tutto nocivi.

 

Redazione

 

Articoli Correlati

Cosenza, permanenza illegale di stranieri: arresti e perquisizioni

I carabinieri del Ros e del comando provinciale di Cosenza hanno eseguito un provvedimento cautelare, emesso dalla procura di Cosenza, nei confronti di 3

Read More...

Conflenti, Cardinale Sarah: “La Basilica consolida il legame con la Chiesa di Roma”

“Mi auguro che questa Basilica possa essere per chiunque verrà il simbolo di ciò che tutti noi siamo: il

Read More...
consigliere regionale gianluca gallo

Gallo: Lsu e lpu, in Calabria in 4.500 a rischio

Il capogruppo della Casa delle Libertà accusa: Smascherate le promesse elettorali del Pd, ora tocca al Governo (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu