LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Brogli elettorali a Reggio: in manette consigliere e presidente seggio

2 min read

Alle prime ore di oggi, in esito a complesse ed articolate indagini effettuate dalla Digos di Reggio Calabria e coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, gli agenti della Questura, con il supporto del Compartimento Polizia Postale e delle Telecomunicazioni di Reggio Calabria e del Reparto Prevenzione Crimine Calabria, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione di misura cautelare personale nei confronti di due indagati emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Reggio Calabria nell’ambito di indagini che hanno riguardato lo svolgimento delle recenti elezioni amministrative di Reggio Calabria, con contestazioni di plurime fattispecie di falsità in atto pubblico e reati elettorali.

Sono contestualmente in corso diverse perquisizioni connesse ai fatti di cui sopra.

Un complesso meccanismo volto ad eludere la regolare manifestazione del voto alle elezioni amministrative svoltesi il 20 e 21 settembre scorso è stato smascherato dagli organi inquirenti.

Gli arresti in corso hanno riguardato un Consigliere comunale appena eletto, Antonino Castorina, ed il Presidente, Carmelo Giustra, di uno dei seggi elettorali al cui interno, è stato accertato, sono state effettuate operazioni illecite collegate alla espressione del voto.

I due indagati sono stati posti agli arresti domiciliari.

Sono in corso le perquisizioni che riguardano i due indagati arrestati nonché altri soggetti iscritti nel Registro degli indagati.

Le operazioni, a cura della DIGOS della Questura di Reggio Calabria, proseguono con l’esame del materiale elettorale già in sequestro e con l’analisi di quanto sequestrato in corso di perquisizione al fine di accertare ulteriori responsabilità.

Maggiori dettagli saranno forniti nella videoconferenza stampa che si terrà sulla piattaforma LIFESIZE alle ore 10,30

Click to Hide Advanced Floating Content