LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Cade in casa il Crotone in quella che sembra quasi una sentenza definitiva di addio alla serie A

2 min read
Tifosi Crotone: risolvere il nodo dello stadio

Una sconfitta per 2 a 3 che sa di beffa dato che il Crotone, in vantaggio per 2 a 0 per circa un’ora, si lascia recuperare e rimontare senza riuscire a reagire

Eppure i rossoblu erano scesi in campo col piglio giusto affrontando a viso aperto un Bologna sempre sugli scudi.

Il vantaggio dei padroni di casa è siglato da Junior Messias che alla mezzora con un calcio di punizione da 40 metri lascia partire un tiro-cross che termina in rete dopo che nessuno riusciva a toccare la sfera.

Poco prima della conclusione del primo tempo è Simy a raddoppiare dagli undici metri a seguito di una trattenuta in area subita da Di Carmine sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore dei padroni di casa.

Si va al riposo con il risultato di 2-0.

Nella ripresa la squadra di Cosmi riprende come aveva lasciato, mostrando un gioco equilibrato e con una certa dedizione all’attacco. Sono però i cambi che girano la partita a favore del Bologna.

Dapprima è Soumaoro che, dopo circa un quarto d’ora della ripresa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo insacca il pallone in rete accorciando le distanze. Ma a decidere il match sono i subentrati Schouten e Skov Olsen i quali rispettivamente al 26esimo e 40esimo pareggiano e ribaltano la partita dando ragione alle scelte di Mihajlovic.

La rete del 2 a 1 sembra aver tolto certezze al Crotone e dato gli stimoli giusti al Bologna con il risultato che alla fine premia gli emiliani che espugnano lo “Scida” conquistando punti salvezza preziosi.

CROTONE – BOLOGNA 2-3

CROTONE: Cordaz, Djidji, Golemic, Cuomo (86’ Riviere), P. Pereira, Messias, Petriccione (75’ Vulic), Benali, Molina, Simy, Di Carmine (75’ Rispoli). A disp.: Festa, Crespi, Magallan, Dragus, Rojas, Zanellato, D’Aprile, Marrone, Eduardo. All.: Serse Cosmi

BOLOGNA: Skorupski, Tomiyasu, Soumaoro, Danilo, Dijks (59’ Vignato), Svanberg (46’ Schouten), Dominguez (59’ Sansone), Orsolini (46’ Skov Olsen), Soriano, Barrow, Palacio (85’ Poli). A disp.: Da Costa, Hickey, Mbaye, Medel, Baldursson, Antov, De Silvestri. All.: Sinisa Mihajlovic

ARBITRI: Fourneau (di Roma1). Assistenti Bottegoni e Pagnotta. Quarto ufficiale Pezzuto. Var e A-var Giacomelli e De Meo.

NOTE: Rec. 1’ pt e 3’ st. Ammoniti Cuomo, Pereira e Petriccione (C) e Dijks, Soumaoro, Dominguez, Palacio, Skorupski e Danilo (B).

MARCATORI: pt 32’ Messias (C), 40’ rig. Simy (C); st 17’ Soumaoro (B), Schouten (B), 40’ Skov Olsen (B).

Click to Hide Advanced Floating Content