Calabria, duemila persone all’anno muoiono di morte improvvisa

In Sanità, Ultime notizie On

Duemila persone ogni anno in Calabria sono vittime di morta improvvisa. Molte di questi decessi potrebbero essere evitati effettuando una prevenzione primaria o secondaria. Di questo e dell’esperienza del Campus universitario di Germaneto sulla prevenzione della morte improvvisa aritmica si é parlato all’Hotel Palace di Catanzaro Lido con l’intervento dei rappresentanti delle associazioni dei pazienti e dei principali centri di Cardiologia della Calabria.
Al convegno ha portato la sua testimonianza un paziente sopravvissuto ad un arresto cardiaco.  “La prevenzione della morte cardiaca improvvisa – afferma il prof. Ciro Indolfi, Direttore della Cardiologia Universitaria e Presidente della Società Italiana di Cardiologia – è oggi, un campo della medicina in continua evoluzione, anche considerando la drammaticità della patologia che può colpire giovani e anche meno giovani senza alterazioni strutturali del cuore che ne potessero far prevedere un evento repentino ed infausto”.

Articoli Correlati

Consegnati i premi del concorso FITA Bronzi di Riace

Consegnati i premi del concorso FITA Bronzi di Riace

Grande successo di pubblico e calorosa partecipazione per la quarta edizione del prestigioso Premio Bronzi di Riace, manifestazione organizzata

Read More...
PalaSparti

Lamezia. Affidamento impianti sportivi, Commissari annullano la gara

Con una determina pubblicata oggi 10 dicembre sull'albo pretorio comunale, la terna commissariale comunica alla cittadinanza di aver revocato

Read More...
rubinetto acqua

Lamezia. L’11 Dicembre disservizi idrici per lavori Enel

La SO.RI.CAL con propria nota n° 168 del 06/12/2018 ha comunicato che giorno 11/12/2018 a seguito di lavori ENEL

Read More...

Mobile Sliding Menu