LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

La Calabria partecipa alla Giornata Nazionale dedicata al tumore al seno

2 min read
Giornata Nazionale dedicata al tumore al seno

La Calabria partecipa alla Giornata Nazionale dedicata al tumore al seno, organizzata da Europa Donna Italia, il movimento per i diritti alla prevenzione e cura dei tumori al seno, con l’obiettivo di sensibilizzare sulle esigenze specifiche delle donne con Tsm

La manifestazione, programmata per il 13 ottobre, comprenderà 61 eventi in tutta Italia di cui due in Calabria e precisamente a Lamezia Terme e a Palmi.

La Calabria avrà così l’occasione di prendere parte  al dibattito che animerà il convegno organizzato dall’associazione “ Alice No Profit”, fondata dalla professoressa lametina Ivana Braganò, scomparsa alcuni anni fa, per il 18 ottobre, con inizio alle ore 17, presso il seminario vescovile di Lamezia Terme.

Nella  giornata del 13 ottobre sarà possibile partecipare ad un dibattito pubblico che si terrà a Palmi, Località Tonnara, zona porto, alle ore 10, promosso dall’associazione “La danza della vita” e ad un altro convegno “ Sensibilizziamo la collettività sulla malattia” organizzato da Europa Donna Italia in collaborazione con la complessa struttura di Oncologia dell’Asp di Catanzaro e con Andos, Acma, Avo, Comunità Masci, Komen, Nuvola.

In contemporanea a Roma Europa Donna Italia chiede alle istituzioni, attraverso i rappresentanti parlamentari, di accogliere l’istituzione  del 13 ottobre a Giornata Nazionale più le sei principali richieste che l’accompagnano relative ad un percorso di cura ed assistenza specifico in tutti i Centri di senologia (Breast Unit); ad una corsia preferenziale per controlli ed esami, tempi di attesa ridotti e rapida consegna degli esiti; alla disponibilità di tutti i diversi specialisti necessari; al supporto costante e qualificato dello psicologo per la  paziente e per il caregiver; all’informazione sulle sperimentazioni e accesso agevolato ai trials clinici disponibili; al rapido accertamento dell’invalidità civile e/o inabilità.

La manifestazione si prospetta di fatto come la prima vera e propria giornata nazionale dedicata al tumore al seno di tale urgenza da superare le formalità istituzionali.

«È probabilmente – spiega Rosanna D’Antona, presidente di Europa Donna Italia – la prima volta nella storia italiana che assisitiamo a un’azione di advocacy di questa portata , un esempio di coinvolgimento e lavoro in rete eccezionali. L’esigenza di parlare di questa malattia è tanto sentita che decine di realtà hanno alzato la voce per rendere finalmente visibili le oltre 37.000 pazienti che, spesso in solitudine e tra mille difficoltà, vivono questa condizione cronica. Il 30% dei tumori al seno diventa metastatico, una percentuale significativa che merita l’attenzione dell’opinione pubblica e provvedimenti concreti delle Istituzioni».

Lina Latelli Nucifero