Calabria: continua a crescere la raccolta differenziata di carta e cartone

In Attualità On
comieco

La regione recupera poco meno di 34 chili per abitante

MILANO. La Calabria chiude positivamente il 2017 per quanto riguarda la raccolta differenziata di carta e cartone.

Secondo il quadro tracciato dal XXIII Rapporto Annuale di Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica), la regione raccoglie 68 mila tonnellate di materiale, raggiungendo un pro capite di 33,9 chilogrammi. Quest’ultimo dato è inferiore al pro capite medio nazionale, che si aggira intorno ai 54kg/ab, però l’incremento in Calabria rispetto all’anno precedente è stato del 7,2%. Continua dunque il trend positivo dopo il +17% del 2016.

La provincia più virtuosa è quella di Cosenza che tocca quota 43,6 chilogrammi di carta e cartone raccolti per abitante: unica provincia calabrese a superare il pro capite medio del Sud Italia, pari a 34,7 chili per abitante. Tutte le altre, fatta eccezione per il fanalino di coda Crotone, registrano una crescita compresa tra il 9 e l’12%.

“La costante crescita della Calabria è un segnale incoraggiante, soprattutto in un Sud che fa fatica a ottimizzare investimenti e know-how e che ha un potenziale ancora molto alto”, afferma Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco.

“Il consorzio nel 2017 ha gestito il 64,1% della quantità totale di carta e cartone raccolta nella regione, mantenendo il suo ruolo di garante del riciclo e dello sviluppo dei servizi di raccolta. L’impegno dei cittadini e delle amministrazioni nel separare e raccogliere correttamente il materiale si è poi tradotto in quasi 3 milioni di euro di corrispettivi economici che Comieco ha destinato ai 278 comuni calabresi convenzionati.”

Non solo la Calabria, ma tutto il Meridione sta vivendo un periodo di crescita notevole, come confermano i numeri sulla raccolta di carta e cartone. È proprio il più 6,1% fatto registrare dal Sud Italia nel 2017 rispetto all’anno precedente a far aumentare il dato medio nazionale dell’1,6%. Ma c’è ancora parecchio lavoro da fare. Secondo Comieco infatti le tonnellate di carta e cartone in più potenzialmente intercettabili sul territorio italiano sono quasi un milione.

Articoli Correlati

Al via I'm Nature but I forgot it, progetto artistico di denuncia

Al via I’m Nature but I forgot it, progetto artistico di denuncia

Contribuire alla consapevolezza, attraverso l’arte, su quello che l’uomo e la sua evoluzione hanno creato, facendo aprire gli occhi

Read More...
Catanzaro. Concluso il progetto "Spiaggia e fondali marini"

Catanzaro. Concluso il progetto “Spiaggia e fondali marini”

Si è svolto domenica scorsa, 16 giugno, alle ore 10, in località di Giovino, a Catanzaro Lido, “Spiaggia e

Read More...
ambulanza

Pizzo Calabro (VV). Auto contro moto, muore diciottenne

Un gravissimo incidente si è verificato nel pomeriggio di ieri mercoledì 19 giugno sulla via Nazionale (SS18) a Pizzo

Read More...

Mobile Sliding Menu