LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Calcio. Parte il 20 aprile il III memorial “Pasquale Gallo”

2 min read

LAMEZIA. È stata presentata proprio ieri la terza edizione del “Torneo Nazionale Città di Lamezia Terme – Memorial Pasquale Gallo”, che si svolgerà dal 20 al 22 aprile presso il “Gianni Renda” ed il “Rocco Riga”.
III memorial “Pasquale Gallo”La manifestazione, organizzata dalla società sportiva Academy Lamezia in collaborazione con Felice Natalino, Osservatore F.C. Internazionale per la Calabria, e Angelo Aiello, Responsabile scouting AC Milan, prevede la partecipazione di 48 squadre Categoria Pulcini rappresentanti 10 società professionistiche, delle quali una quest’anno verrà dalla Bulgaria.
La terza edizione, oltre all’impegno degli organizzatori sportivi, si avvale della partnership concreta di numerosi sponsor, tra i quali la Jomà Sport di Marco Panarello che si è detta soddisfatta d’aver preso parte a un evento che pone al centro dell’attenzione degli atleti così giovani, e i tre sponsor che danno il nome ai tre trofei che accompagnano il “Trofeo Gallo”, ossia il principale: si tratta di Sicma, Audi Zentrum ed Ecologia Oggi.
Alla presentazione del memorial, moderata dalla giornalista Luisa Vaccaro, hanno preso parte gli organizzatori Felice Natalino e Angelo Aiello che hanno sottolineato le difficoltà incontrate, chiarendo che sono state superate solo grazie all’aiuto degli sponsor; nello specifico Aiello ha altresì spiegato la struttura del memorial: le 48 squadre verranno suddivise in 12 gironi da 4; le prime 12 classificate in aggiunta alle 4 seconde migliori classificate si contenderanno il trofeo Sicma; le altre 8 seconde classificate con le prime 4 tra le terze classificate concorreranno per il trofeo Audi Zentrum e le rimanenti per il trofeo Ecologia Oggi. Il premio finale del memorial sarà in ogni caso il “Trofeo Gallo”.

Un momento di grande commozione si è creato poi quando Giovanni Gallo, padre del giovane Pasquale che ha perso la vita a soli diciassette anni, si è soffermato su alcuni aneddoti ben rappresentanti l’amore che il figlio nutriva nei confronti del calcio.
Maggiore attenzione ai giovani atleti italiani è stata in sostanza la congiunta richiesta di Mirarchi, Presidente del CR Calabria FIGC-LND, e di Alessandro Vinci, Presidente A.I.A.C. Catanzaro, che, ciascuno a suo modo, si sono soffermati sull’importanza di valorizzare questi eventi che consentono ai giovani e ai più piccoli di esprimersi.
Secondo Mirarchi, più nello specifico, in Italia il settore sportivo giovanile non è sufficientemente valorizzati mentre ci sarebbe bisogno di una maggiore attenzione e una più proficua valorizzazione.
La palla a questo punto torna al centro in attesa del fischio d’inizio previsto per il prossimo 20 aprile.

Redazione