LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Caldo record, apice a Ferragosto poi calo termico e pioggia

1 min read
caldo

L’anticiclone Lucifero ha i giorni contati, da lunedì la situazione in Italia cambierà


L’anticiclone Lucifero ha i giorni contati. Il suo strapotere giungerà al massimo proprio il giorno di Ferragosto, successivamente abbandonerà lentamente l’Italia.

Oltre a sabato 14 anche la domenica di Ferragosto sarà bollente, soleggiata e anche afosa.

Soltanto alcuni temporali refrigeranti potranno interessare l’arco alpino centro-orientale, specie a ridosso dei confini.

Il caldo si sentirà un po’ ovunque; 37-39°C sono previsti a Firenze, Roma, Bologna, Pavia, Mantova, Verona, Rovigo, Macerata, Caserta, Taranto e su tante altre città. Da lunedì la situazione cambierà. Il flusso più fresco Nordeuropeo prenderà coraggio e comincerà a scendere di latitudine sgretolando lentamente la cupola anticiclonica africana. I primi temporali non tarderanno a colpire gran parte delle Alpi, quindi delle Prealpi e localmente pure le alte pianure lombarde e venete. Si avvertirà un primo calo termico.

Da martedì temporali a macchia di leopardo, ma piuttosto intensi, colpiranno il Nordest e le Marche, al loro seguito il vento di Maestrale farà calare le temperature anche di 10-12°C rispetto a questi giorni, specie al Centro-Nord. Un più globale refrigerio dal caldo lo si avrà da giovedì quando anche al Sud i valori termici massimi saliranno soltanto di pochi gradi sopra i 30 diminuiti grazie al soffiare del Maestrale.

Nel dettaglio:

Sabato 14: soleggiato.

Domenica 15: sole e caldo.

Lunedì 16: bel tempo e caldo.

Da martedì temporali sulla fascia adriatica. Calo termico al Centro-Nord.

Click to Hide Advanced Floating Content