Candidoni (RC). Era sfuggito ad arresto, preso ricercato

In Cronaca On
Piantine di canapa indiana

E’ accusato di coltivazione di droga

CANDIDONI (REGGIO CALABRIA) Era ricercato da venerdì scorso quanto era sfuggito all’esecuzione di un’ordinanza di arresto per coltivazione di droga.

Biagio Arena, di 36 anni, di Rosarno, è stato rintracciato dai carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro e dello Squadrone eliportato Cacciatori di Calabria che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa nei suoi confronti dal Gip del Tribunale di Palmi su richiesta della Procura palmese nell’ambito dell’operazione denominata “We Are Family”.

Il 36enne è figlio Domenico Arena, di 64 anni, ritenuto esponente di spicco della cosca Pesce di Rosarno.

I militari, nel prosieguo delle indagini, hanno individuato uno stabile a Candidoni, come possibile rifugio di Arena e sono intervenuti.

Arena, alla vista dei carabinieri, ha tentato di darsi alla fuga attraverso una tettoia, ma è stato bloccato. Nel corso di una perquisizione eseguita all’interno del rifugio sono stati trovati oltre 1500 euro e generi di conforto.

Articoli Correlati

Fallimenti, vasta operazione della guardia di finanza tra Sicilia, Calabria e Lombardia

Evasione imposte, sequestro beni per 1,3 milioni di euro

I Finanzieri della Compagnia di Paola e della Tenenza di Amantea hanno sottoposto a sequestro preventivo 14 beni immobili

Read More...
catanzaro mezzo kg di droga al posto di controllo

Catanzaro. Fermato ad un posto di controllo con oltre mezzo chilo di droga

Durante un normale servizio di controllo alla circolazione stradale predisposto nel quartiere marinaro del Capoluogo, i Carabinieri del Nucleo

Read More...
Giuseppe d'Ippolito ed Elisabetta Barbuto

D’Ippolito e Barbuto (M5S): Regione non ha trasmesso richiesta stato di emergenza

Appena dopo i tragici eventi alluvionali di ottobre, il governatore Mario Oliverio ha assicurato con grande clamore la richiesta

Read More...

Mobile Sliding Menu