LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Catanzaro, al parco della Biodiversità il summer camp per bambini autistici

3 min read

CATANZARO. Al via la seconda edizione dei Summer Camp Aita in Calabria in collaborazione  con la Comunità Progetto Sud e l’associazione culturale “Unite ad arte”. In questo mese di luglio, per quattro settimane dal lunedì al venerdì (dalle 8:30 alle 13), 10 bambini con disturbo dello spettro autistico di età compresa tra i 6 anni e i 16 anni, sono impegnati  in  una  serie di attività  sportive: basket, calcio, motoria, danza, teatro e hip-hop. 

 Ad ospitare il campus il è il parco della Biodiversità, un’area verde che si estende per 60 ettari nel cuore della città, in cui la dimensione naturalistica si intreccia con quella culturale, sportiva e ludica. Tale cornice consente non solo la pratica sportiva, ma anche la possibilità di sviluppare e potenziare le competenze comunicative, relazionali, cognitive e motorie, veicolando l’esperienza positiva attraverso il contatto diretto con la natura. Sport, campus e inclusione sono al centro dei “Summer Camp Aita”. Si tratta dell’iniziativa di punta dell’associazione Progetto Aita Onlus, nata a Catania nel 2001.

Da anni Progetto Aita Onlus si occupa della realizzazione di progetti che possano essere in grado di stimolare la socializzazione e l’integrazione, la sensibilizzazione sul territorio e in particolare, la trasmissione di un’informazione corretta, in tema di disabilità infantile. Grazie al sostegno di Fondazione Vodafone, proprio in questi mesi, sempre all’insegna della solidarietà e dell’inclusione sociale, l’associazione ha dato il via alla nuova stagione dei Summer Camp Aita in tutta Italia, ormai giunta alla 15ma edizione. Anche quest’anno al centro del programma ci sono lo sport e le attività ludico-sportive, strutturate e individualizzate secondo le competenze di ciascuno dei partecipanti. Summer Camp Aita è presente in 11 città italiane: Torino, Milano, Roma (2 campus), Fondi (LT), San Martino al Cimino (VT), Napoli, Bari, Catanzaro, Catania (2 campus), Siracusa, Sciacca (AG), per un totale di 13 campus attivi, in cui partecipano circa 250 bambini nello spettro autistico.

Da quest’anno inoltre Progetto Aita Onlus patrocinerà il nuovo Summer Camp di Andria, in provincia di BarlettaAndria-Trani, creato in rete con la Fondazione pugliese per le neurodiversità – ente del terzo settore. Per le sedi di Milano e San Martino al Cimino (VT) l’esperienza dei Summer Camp Aita si inserisce all’interno di un progetto che si chiama “Special Soccer Camp” di Fondazione Milan Onlus, mentre su Torino, da quest’anno è partita la collaborazione con la Scuola Cottolengo, esperta nell’organizzazione di camp estivi. In ciascuna di queste sedi l’Associazione Progetto Aita Onlus organizza, nei mesi di giugno e luglio, in un periodo compreso tra le 3 e le 7 settimane, a seconda della sede, dei campi estivi integrati tra bambini a sviluppo tipico e coetanei nello spettro autistico, avvalendosi della collaborazione di strutture sportive locali e della neuropsichiatria del territorio. I bambini con autismo sono guidati e sostenuti, per tutta la durata del campus, da tutor specializzati con un rapporto preferenziale di 1:1 o di 1:2 a seconda del funzionamento ed hanno il compito di promuovere l’interazione, secondo modalità proattive e funzionali, per favorire l’inclusione sociale in un contesto ludico.

Lo sport in questo senso può rappresentare un facilitatore nel veicolare competenze socio-relazionali positive ed essere uno straordinario mezzo di inclusione sociale. Tante le attività all’interno dei campus: nuoto, tennis, calcetto, atletica e in alcune sedi anche scherma, arrampicata sportiva e balli di gruppo. Per saperne di più: http://www.progettoaita.com/includiamo-giocando-al-via-lastagione-2018-dei-summer-camp-aita/