LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Catanzaro. Ricettazione di un motociclo: la Polizia denuncia due giovani

2 min read
Questura Catanzaro - LameziaTerme.it

Questura Catanzaro

Il motociclo è stato restituito al legittimo proprietario

Sono stati denunciati per ricettazione un 22enne ed un 19enne che qualche giorno fa, in tarda serata, sono stati intercettati dalla Polizia di Stato a bordo di un motociclo che era stato rubato il 5 ottobre scorso.

Una pattuglia della Squadra Volante impegnata in un servizio di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati, nella zona sud della città, giunta su Viale Isonzo notava due persone transitare a bordo di un motociclo.

Utilizzando i sistemi acustici e luminosi gli Agenti intimavano l’Alt, ma il conducente anziché ottemperare all’ordine, accelerava per eludere il controllo. La pattuglia si poneva all’inseguimento e dopo poche centinaia di metri riusciva a fermare il motoveicolo.

Il conducente ed il passeggero, sono stati immediatamente riconosciuti dagli Agenti, in quanto soggetti ben noti per precedenti di polizia. Si tratta di C.D., catanzarese di 19 anni, con precedenti per reati in materia di stupefacenti, e M.B. marocchino di 22 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

Durante gli immediati controlli il veicolo su cui viaggiavano, un motociclo di marca Piaggio, mod. Beverly 300, è risultato essere stato rubato tre giorni prima. I due occupanti, in merito al possesso, hanno asserito di averlo acquistato da un altro soggetto per soli 100,00 euro, non fornendo altri utili elementi.

Dopo essere stati condotti negli Uffici della Questura per le procedure di fotosegnalamento ed identificazione, anche perchè entrambi privi di documenti di identità, i due sono stati denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione.

Il soggetto straniero, B.D., inoltre, è stato deferito all’A.G. anche per violazione reiterata delle prescrizioni della misura di sicurezza della Libertà Vigilata, cui è attualmente sottoposto. Misura alla quale B.D. si dimostra totalmente irriguardoso tanto da averla violata, in quella stessa sera due volte: un’altra Volante, infatti, in prima serata lo aveva già fermato e segnalato.

Il motociclo è stato restituito al legittimo proprietario.