Catanzaro. Ruba fiori all’obitorio, denunciato 45enne

In Cronaca On
Ruba fiori all'obitorio, identificato e denunciato dai carabinieri a Catanzaro

container-lamezia-terme

Identificato dai carabinieri l’autore di un furto nel cimitero di Catanzaro

A fare scoprire il singolare furto è stato un uomo che, si era recato presso l’obitorio del cimitero di Catanzaro per far visita al feretro del defunto nonno e disbrigare le pratiche amministrative per la sepoltura.
Una volta giunto sul posto la macabra sorpresa: il copri bara, composto da rose rosse, è sparito. E’ iniziata così la disavventura di un gimiglianese che si è subito rivolto ai vicini carabinieri della Stazione di Catanzaro Bellamena.
Al di là del valore materiale della composizione (circa 200 euro) non si comprende come si possa arrivare a tanta irriverenza.
I militari si mettono a lavoro e iniziano la loro attività investigativa: vengono sentite parecchie persone che lavorano nel settore, e vengono acquisiti i filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza dell’obitorio.
In poco tempo il cerchio si stringe attorno ad un 45 enne catanzarese. Su di lui, infatti, convergono tutti gli indizi. Pare che collabori con alcuni fiorai. Una volta dato un nome è un volto al presunto ladro, convocato in caserma, l’uomo non può che confermare la propria responsabilità. I fiori li ha rivenduti. Per lui è scattata quindi la denuncia per furto aggravato. Resta da provare la paternità di altri analoghi episodi, per questo continua l’attività dei Carabinieri di Bellamena.

Articoli Correlati

Marco Ammendola

Ammendola (Lamezia Bene Comune): ora ricostruiamo la sinistra

Il centrosinistra a Lamezia Terme esce con le ossa rotte, molti possono essere i motivi di questa debacle, questa

Read More...
Lega. L'eurodeputato Massimo Casanova a Lamezia

Lega. L’eurodeputato Massimo Casanova a Lamezia

Furgiuele: un punto di riferimento importante (altro…)

Read More...
Perugini: l’aeroporto è ancora una risorsa per Lamezia Terme?

UGL TA: Sacal, il letargo dei dinosauri

Egregi responsabili Sacal, ci sembra che abbiate completamente dimenticato i contenuti delle relazioni industriali, pensando di poter soprassedere a

Read More...

Mobile Sliding Menu