Categoria: StoriaPop

Vincenzo Morello, in arte Rastignac

Avvocato, poeta e giornalista prolifico, anticlericale e fascista, sarà lo scopritore nella Roma di fine Ottocento del talento letterario

Biagio Miraglia, una vita per l’Italia

Fu presbitero, patriota, poeta, giornalista, scrittore prolifico e funzionario statale. Mille vite diverse, un'unica passione: l'italia. (altro…)

Domenico Tarsitani, padre della ginecologia moderna

Uomo coltissimo, scienziato brillante, grazie ai suoi studi rivoluzionò la ginecologia moderna con l'invenzione del Forcipe Tarsitani. (altro…)

Diego Vitrioli, il “Giovanni Pascoli” di Calabria

Poeta, cattolico e intellettuale raffinatissimo, Vitrioli oggi è considerato uno dei più grandi latinisti della Calabria. (altro…)

Rocco De Zerbi, protonazionalista reggino

Patriota e giornalista, diverrà deputato per la Destra storica fino all'inchiesta sullo scandalo della Banca Romana che lo porterà

Nicola Misasi, il “Giovanni Verga” di Calabria

Scrittore di scuola verista, giornalista e professore "per chiara fama" Misasi oggi è considerato un classico della letteratura calabrese.

Vincenzo De Angelis, “apostolo del socialismo” in Calabria

Medico, poeta e massone, De Angelis diffuse l'ideale socialista in Calabria, divendendo il principale difensore delle masse contadine senza

Giovanni Ferro, il vescovo reggino quasi santo

Piemontese d'origine, sarà il pastore della diocesi reggina per circa 27 anni, nei difficili anni Settanta, in veste di

Enrico Molè, padre costituente di Calabria

Avvocato, socialradicale, antifascista, padre costituente, ministro della Repubblica, Molè è stato tra i politici più importanti dei primi anni

Luigi Accattatis, il padre del dialetto calabrese

Patriota, storico e lessicografo, fu il primo a scrivere un vocabolario calabrese - italiano. (altro…)

Mobile Sliding Menu