LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Centrodestra: “Con Pegna sindaco Lamezia potrà volare alto come merita!”

4 min read

Ruggero Pegna, candidato a sindaco sostenuto da Forza Italia, Udc e Fratelli d’Italia, ringrazia i partiti della coalizione di centrodestra che lo hanno sostenuto in campagna elettorale.

Il promoter ha organizzato un incontro pubblico nella sua sede elettorale di corso Nicotera cui hanno partecipato i candidati delle liste e tanti suoi sostenitori. A rappresentare la coalizione la parlamentare di Fratelli d’Italia Wanda Ferro; il segretario regionale dell’Udc Franco Talarico; il consigliere regionale nonché coordinatore provinciale di Forza Italia Mimmo Tallini; il consigliere regionale Fausto Orsomarso e Mario Magno, presidente del movimento “Legalità e riscatto” e già consigliere regionale. I partiti del centrodestra hanno fatto quadrato intorno al candidato a sindaco, “un galantuomo, una persona perbene e affidabile in grado di poter rilanciare la città in ogni suo ambito dopo i due anni disastrosi di commissariamento e, soprattutto, un uomo capace di restituire la dignità perduta ad una comunità che ha subìto l’onta del terzo scioglimento per mafia”.

Questo il coro unanime delle forze politiche presenti all’incontro con Pegna; Forza Italia, Udc e Fratelli d’Italia hanno ribadito la loro soddisfazione per aver sostenuto “un candidato che non si è vergognato di essere supportato dai partiti e che potrà contare sull’interlocuzine di una rete istituzionale in ogni ambito: da quello territoriale a quello europeo”.  “Pegna è il candidato di Ferro non della Ferro – ha affermato senza remore la deputata di Fratelli d’Italia –  Conosco bene Ruggero e so che non fa compromessi al ribasso. Lamezia deve essere dei lametini, questa città deve riconquistare la capacità di costruire il suo futuro, sarebbe veramente un peccato se i lametini facessero una scelta sbagliata e per questo motivo dovessero tornare al voto già fra qualche mese”. Wanda Ferro ha rimarcato: “In queste ultime battute della campagna elettorale ci sono state delle cadute di stile terribili. In politica c’è bisogno di umiltà e di capacità di ascolto: Lamezia ha bisogno di pacificazione; questa città deve diventare il cuore strategico della Calabria ma potrà farlo solo con una guida politica seria, affidabile e lungimirante”.

 

Mimmo Tallini è stato chiaro e diretto: “Il vero centrodestra è questo – ha sentenziato – non quello di Mascaro che con la sua esperienza civica ha già fallito. Pegna che non aveva mai fatto politica è arrivato al ballottaggio, già questa è una grande vittoria per lui e per tutta la coalizione. Con lui trasparenza e legalità sono garantite”. Mario Magno ha invitato tutti ad andare al voto domenica prossima “perché non votare significa far vincere Mascaro che è un imbonitore. Con il suo modo di fare sembra che solo lui ami la città. La coalizione di centrodestra – ha incalzato Magno – ha dimostrato compattezza e coesione e, con i suoi giovani candidati, anche grande volontà di impegnarsi per far rinascere la città insieme a Ruggero Pegna sindaco”. Franco Talarico ha fatto presente che il centrodestra a sostegno di Pegna è lo stesso che vincerà le prossime regionali. “Lamezia con un sindaco come Pegna – ha asserito il segretario regionale dell’Udc – potrà davvero interfacciarsi con l’amministrazione regionale per intercettare fondi e presentare progetti finalizzati alla crescita di un territorio e di una comunità umiliati dallo scioglimento e sfiancati da due anni di commissariamento”.

Talarico ha evidenziato: “Dall’altra parte la campagna elettorale è stata condotta con molta leggerezza come se lo scioglimento per mafia non ci fosse mai stato o come se si trattasse di roba di poco conto. Non possiamo permetterci – ha commentato il segretario regionale dell’Udc – che Lamezia venga considerata ancora come una città mafiosa. Inoltre – ha concluso – abbiamo già visto Mascaro nelle vesti di amministratore ma i risultati non sono certo positivi”. Fausto Orsomarso ha parlato di “Lamezia città strategica ma anche città ferita dal terzo scioglimento per mafia. Pegna – ha asserito il consigliere regionale – è uno dei migliori manager del nostro Paese. La sfida dei lametini è quella di uscire da un periodo di grave crisi che ha colpito pesantemente ogni ambito. Da queste situazioni non si esce dando fiducia a chi ha causato i mali della città ma puntando su figure che rappresentano il nuovo. Una Calabria normale può esistere ed anche una Lamezia libera di volare finalmente in alto”. Pegna ha ringraziato i partiti, i candidati e tutti coloro che lo hanno supportato in una campagna elettorale che è stata faticosa ma comunque avvincente “perché ha rappresentato una ventata di novità per una città precipitata in un abisso da due anni. In molti – ha affermato il candidato a sindaco – sembra che dopo lo scioglimento per mafia non abbiano imparato la lezione. Quello di domenica dovrà essere un voto di pacificazione: per Lamezia deve iniziare la vera nuova stagione!”. Maria Scaramuzzino