LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Avv. Cesare Materasso: preoccupante stallo sul dibattito politico

2 min read

“Sento il dovere da cittadino Lametino e calabrese, di esprimere, in modo sincero e democratico, il mio pensiero sulla situazione attuale politica cittadina e regionale”

Comunicato stampa

La mia riflessione- prosegue Cesare Materasso-, è incentrata da un lato a sottolineare la situazione attuale di “preoccupante” stallo sul dibattito politico di confronto sui programmi e le idee e contestualmente ad essere da forte “sprono” sano, in tal senso, per tutti quei soggetti politici e sociali, ed associativi che operano sul territorio.

Sicuramente la fase critica che stiamo vivendo, è senza precedenti e di non facile risoluzione ed accentra moltissimo. Pur tuttavia un dato importante bisogna evidenziarlo – asserisce Materasso.

Noto, con grande preoccupazione, che sia sul piano politico, che sociale si registra solo un appiattimento del dibattito, finalizzato solo a disquisire su problematiche circoscritte alla situazione e/o al momento.

Non leggo e non avverto soggetti, che usano la parola programmi, progetti e idee, siano essi a breve o a lunga gettata.

Anche alla luce dei prossimi e rimandati impegni elettorali, penso che i cittadini calabresi avvertano il bisogno di sentire parlare nuovamente di programmazione e di come chi voglia muoversi nel panorama politico e sociale, intenda programmare l’effettivo rilancio economico e sociale di questi territori.

Molti sbagliano se pensano, che questo non sia il momento di confrontarsi su tali punti. Non potrà esserci ripresa, se fin da ora non si programma e la politica o l’associazionismo sociale non possono pensare di poterlo fare all’ultimo momento, magari in fase di ricerca del consenso.

Dobbiamo, tutti – incalza Materasso- riportare la discussione pubblica, sul tema dei programmi e delle idee di fine e post pandemia. Perché i calabresi hanno bisogno di sentire che le persone impegnate socialmente, i partiti, le associazioni pensino a confrontarsi su tali tematiche, mettendo in campo sin da ora idee e progetti, in dialoghi costruttivi di rilancio di tutti i settori. Gli uomini, i partiti, le associazioni i movimenti tornino nuovamente a confrontarsi sui programmi e sulle idee- afferma Materasso.

Alla ripresa della fase emergenziale- evidenzia Materasso- la gente vuole sentirsi dire come le forze politiche e sociali calabresi, intendano rilanciare i centri urbani, i borghi, le attività d’impresa dei loro territori. Le forze politiche e sociali, devono riprendere la sfida sui programmi, sui progetti, sulle idee, al fine determinare una ripresa concreta secondo una sfida reale sulla programmazione.

La mera denuncia di problemi- afferma ancora Materasso- non basta più alla gente. Occorre guardare alle nuove sfide confrontandosi su programmi, idee e innovazione, al fine di produrre davvero sui territori non solo una ripresa post emergenziale, ma anche un nuovo rilancio di tutte le potenzialità e le eccellenze che abbiamo e che dobbiamo sfruttare al meglio, rilanciandole con nuove idee e programmi.

Solo riportando il dibattito politico sulla proposta e sui programmi, potremmo riportare a far rivivere il territorio, non appena l’emergenza sanitaria sarà finita.