LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Chiusura call center Abramo Customer Care: si decide tutto il 19 giugno

2 min read

Oggi, 10 giugno, si è svolto il primo incontro per discutere della procedura di trasferimento collettivo che la Abramo Customer Care ha aperto per la sede di Lamezia Terme con contestuale chiusura della stessa

Comunicato Stampa 

Il management ci ha illustrato i numeri delle remotizzazioni presenti al momento sul sito e ci ha confermato la volontà di procedere con la chiusura della sede, trasferendo i lavoratori presso la sede di SETTINGIANO, rendendosi disponibile ad accogliere tutte le richieste di SMART WORKING di chi attualmente continua a lavorare in azienda.

Come delegazione sindacale siamo rimasti fermi sulla nostra posizione affermando che la sede di Lamezia non deve essere soppressa.

Abbiamo ricordato all’azienda che la sede è composta per lo più da lavoratori che già in passato hanno pagato un prezzo altissimo in seguito al fallimento della Infocontact, con pesante abbattimento del reddito conseguente alla riduzione del proprio orario di lavoro. Non è quindi a nostro avviso percorribile l’ipotesi di far pagare il prezzo di questa crisi, agli stessi lavoratori.

Come OO.SS. abbiamo avanzato l’ipotesi di ridurre gli attuali spazi utilizzati, o in alternativa trasferirsi in una nuova struttura nel medesimo comprensorio lametino.

Inoltre, visto che l’azienda ha dichiarato che presenterà il piano industriale entro fine giugno, di cui la razionalizzazione delle sedi fanno parte, come OO.SS abbiamo chiesto di sospendere la procedura in atto, in modo da poterne discutere più approfonditamente ed organicamente all’interno del piano industriale.

L’azienda, acquisite le posizioni e le richieste sindacali, ha aggiornato l’incontro al 19 giugno alle 9.30, riservandosi di darci riscontro sulle proposte avanzate.

Le Segreterie Regionali SLC-CGIL, FISTEL-CISL e UILCOM-UIL e le RSU