LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Chiusura commercio a Ferragosto. Lo Papa: si rispetti il diritto al riposo dei lavoratori

2 min read
Fortunato Lo Papa

Per il segretario regionale è importante, specie nella fase post pandemica, dopo mesi di lockdown che hanno visto spesso questi settori sempre operativi, arginare la liberalizzazione selvaggia e mettere mano a festivi e domeniche

Comunicato Stampa

Permettere ai lavoratori del commercio e della grande distribuzione di riposare a Ferragosto e ripensare le chiusure domenicali.

Il segretario regionale Fisascat Cisl Calabria Fortunato Lo Papa fa appello a politica ed istituzioni affinché, ancor più in questi delicati mesi post pandemia, si ponga un argine alla liberalizzazione “selvaggia” che grava sulla pelle dei lavoratori e delle loro famiglie.

«Lavoratori- spiega Lo Papa – che sono stati tra coloro che durante il lockdown non si sono mai fermati per garantire servizi essenziali e anche ora continuano spesso a sgobbare durante le domeniche e i festivi all’ombra di una fantomatica stagione estiva che in Calabria non è in realtà mai arrivata. In questo modo questa categoria di lavoratori continua ad essere quella più esposta e sovraccaricata».

«Pur condividendo le esigenze di chi spera di premere l’acceleratore per mettere una toppa a perdite economiche subite durante il lockdown – aggiunge il segretario – Fiscascat Cisl ritiene altrettanto importante che venga garantito il diritto al riposo dei lavoratori, permettendo così a questi un’adeguata vita di relazione e familiare che li ricompensi dei sacrifici fatti».

«È opportuno ricordare – spiega il sindacalista – che il Decreto “Salva-Italia” ha rimosso ogni limite sia d’orario che di giorni alla possibilità di apertura degli esercizi commerciali, lasciando libertà ai titolari dei negozi di decidere in quali giorni tenere aperto, eliminando i vincoli preesistenti. Nonostante da anni ci siano stati da più parti impegni per riadattare la norma e renderla maggiormente sensibile ai lavoratori, nulla si è mosso. Anche in questo caso i diritti sono stati utilizzati come merce elettorale».

«È il momento di dire basta. Abbiamo sentito in questi mesi parlare tanto di solidarietà – conclude Fortunato Lo Papa –  anche questa lo è. Diamo subito un segnale di cambiamento da subito tramite la chiusura di questo Ferragosto».