LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Cittadino: inefficienza dei nostri governanti imbarazzante ed inaccettabile

3 min read
lucia cittadino

Con DPCM viene stabilito che la Calabria dal 22.03.2021 debba passare in zona arancione

Comunicato Stampa

Il nostro caro e fantasioso Spirlì, dopo aver ideato un gioco a quiz con i genitori su facebook, giusto per vivacizzare la monotonia domenicale, decide allora di convocare gli “Stati Generali” per il 22 marzo per discutere della situazione epidemiologica della regione e per elaborare, eventualmente, nuove strategie di contrasto alla pandemia di Covid-19.

Al termine della seduta plenaria cui hanno partecipato tante menti illuminate, viene partorita la decisione all’unanimità che la Calabria debba restare zona arancione anche sulla base delle dichiarazioni del Commissario Longo che ha affermato:”Non abbiamo intasamento di terapie intensive, che sono occupate in minima parte. Anche i posti di terapia intensiva non covid sono occupati in minima parte. La situazione in Calabria, dal punto di vista dei contagi, è leggermente in aumento, come nel resto del nostro Paese”.

La vita scolastica dei nostri ragazzi pare possa riprendere una sia pur parziale frequenza in presenza quando stamattina arriva l’ordinanza del Commissario Prefettizio di Lamezia Terme che annuncia quanto segue: «A seguito di apposita ricognizione richiesta da questa Commissione Prefettizia, l’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro ha proposto “la chiusura in presenza delle attività scolastiche dal 23 marzo al 7 aprile 2021, al fine di ottenere un contenimento/riduzione dei contagi fin adesso riscontrati”.

Quindi praticamente i vertici Asp, che hanno partecipato 24 ore prima agli Stati Generali di Spirlì, tutto d’un tratto si accorgono che la situazione è diventata talmente pericolosa da dover disporre la chiusura delle scuole con immaginabili e prevedibili devastanti ripercussioni sui ragazzi e le famiglie.

A questo punto mi chiedo, ma una idea i nostri governanti di quello che implica questo continuo “switchare” tra apertura e chiusura delle scuole nella vita delle persone, nell’equilibrio psicofisico degli scolari e dei loro genitori ce l’hanno? Lo sanno cosa significa per una mamma che lavora trovarsi senza preavviso a dover gestire situazioni impossibili da governare?

Come fanno i genitori ad organizzare alle 8 di sera la mattinata dei propri bambini, che nella migliore delle ipotesi necessita di qualcuno che li accudisca semplicemente, nella peggiore ha 3 computer da connettere per partecipare alla DDI? Mi pare evidente che non ne hanno proprio la minima idea! L’inefficienza e l’insipienza dei nostri governanti è imbarazzante ed inaccettabile.

Il Governatore f.f. e tutto il centrodestra stanno dimostrando di essere totalmente inadeguati e privi di una visione che possa rendere meno gravosa e penosa questa terribile situazione. L’unica speranza è che, per sbaglio, ogni tanto ne possano indovinare una!

P.S. Chiudo con un aneddoto che mi è capitato proprio oggi. Entro in un grande negozio di abbigliamento e chiedo aiuto alle commesse. Nessuno mi da retta, perché erano tutte intente a farfugliare tra di loro. Mi avvicino ed insisto nella richiesta. Una di loro, con la faccia distrutta mi risponde: “Signora, ci scusi, ma non sappiamo domani a chi lasciare i bambini!” Io rispondo: “Sapete che avete diritto al congedo parentale per Covid?” Mi guardano tutte insieme ed in coro mi rispondono: “La saracinesca la viene ad alzare lei domani mattina?”

Ho chiesto scusa per il suggerimento a quel punto stupido e fuori luogo e ho lasciato che continuassero a discutere, nella speranza vana che una soluzione magari l’avrebbero potuta trovare.