LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Cittadino: Si sta arrecando un danno all’immagine di Lamezia

3 min read
lucia alessandra cittadino

“E’ come se io arrivassi a Times Square e trovassi sui maxischermi invece che la pubblicità degli ultimi Musical la promozione delle trasmissioni televisive che parlano di gang e delinquenza newyorkese!”

Comunicato stampa

E’ da settimane che nel percorrere la superstrada che mi porta al Lungomare “Falcone e Borsellino” noto un mega cartellone 4×4 che svetta sulla vecchia torre di controllo e che pubblicizza una trasmissione televisiva de La C News avente ad oggetto la recentissima operazione giudiziaria del Dott. Gratteri , denominata “Rinascita Scott”.

E’ talmente grande che si vede dalla rotatoria di accesso a Sant’Eufemia quindi visibile a tutti i viandanti, locali e non. Mi sono interrogata sull’opportunità di pubblicizzare all’interno di un aeroporto internazionale, quale quello di Lamezia Terme, una trasmissione televisiva che comunque parla di ‘ndrangheta e crimini efferati ma non sono riuscita a darmi una risposta. L’altra sera però entrando in aeroporto sono rimasta abbagliata dal luminosissimo ledwall 4×4, nel quale i nostri turisti si imbattono non appena atterrano, e sul quale ci ripropongono nuovamente con toni sensazionali la pubblicità della trasmissione televisiva.

Ora, data per scontata la meritevolezza dell’operazione che nessuno si sognerebbe di negare ed al netto della gratitudine che tutti proviamo nei confronti del Dott. Gratteri, mi domando se gli esperti Marketing della Sacal ed il suo Presidente, al quale ho chiesto un incontro circa 7 mesi fa e sto ancora attendendo un cortese cenno di riscontro, si siano chiesti quale ricaduta possa avere una pubblicità del genere sui turisti che atterrano.

Già immagino il tedesco che esce dagli sbarchi, si imbatte nella pubblicità e scrive su google “Rinascita Scott” pensando che magari sia un ameno parco divertimenti appena inaugurato a Lamezia ed invece scopre di essere appena atterrato nella città che è la cornice nella quale si commettono i più efferati delitti!

E’ come se io arrivassi a Times Square e trovassi sui maxischermi invece che la pubblicità degli ultimi Musical la promozione delle trasmissioni televisive che parlano di gang e delinquenza newyorkese!

Chiedo al Presidente De Metrio o chi per lui, se si sia posto il problema che se già gli stranieri transitano solamente da Lamezia senza mai pernottare, in questo modo scapperanno? E’ così difficile capire che si dovrebbe dedicare questi spazi alla promozione di prodotti di qualità quali i nostri vini, il nostro olio, le nostre bellezze turistiche, le nostre strutture recettive, le nostre eccellenze?

Gli chiedo se quando era alla Sea di Malpensa si sia mai sognato di autorizzare agli arrivi la pubblicità di una trasmissione che parlava dell’operazione “Arhat”, ad esempio, che ha visto sgominare una banda di narcos della provincia di Varese?

Io sono davvero sconcertata da tanto pressappochismo e dilettantismo e chiedo che prima di concedere degli spazi pubblicitari all’interno di un aeroporto internazionale si vagli l’opportunità di certe scelte e comunque anche la pertinenza tra un luogo nevralgico per lo sviluppo turistico ed economico di questa terra ed la promozione pubblicitaria di un programma televisivo, di cui mi auguro che gli introiti economici siano così elevati da superare l’immane danno all’immagine che si sta arrecando a Lamezia!