LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Colosimo nuovo Presidente del Sistema Bibliotecario Lametino

2 min read
francesco alecci desiree dovidio maria grazia colosimo

francesco alecci desiree dovidio maria grazia colosimo

Oggi lunedì 12 Marzo 2018 alle ore 11,00 presso la sede del Sistema Bibliotecario Lametino – Biblioteca Comunale di Palazzo Nicotera, facendo seguito alla convocazione da parte del Commissario Straordinario di Lamezia Terme, Prefetto Francesco Alecci, si sono riuniti, i rappresentanti dei comuni aderenti al SBL per l’elezione del Presidente del Sistema Bibliotecario Lametino.
Presidente del Sistema Bibliotecario LametinoComunicato Stampa
Erano presenti i Sindaci e i rappresentanti dei Comuni di Lamezia Terme, Carlopoli, Nocera Terinese, San Pietro a Maida, Feroleto Antico, Serrastretta, Pianopoli, Platania e San Mango d’Aquino, oltre al direttore del Sistema Giacinto Gaetano.
Su proposta unanime dei presenti è stata eletta a Presidente la dott.ssa Maria Grazia Colosimo, Vice Prefetto, componente della Commissione Straordinaria del Comune di Lamezia Terme.
La dott.ssa Colosimo, nel ringraziare per la fiducia dimostrata, ha illustrato l’intenzione della Commissione Straordinaria di Lamezia Terme di continuare e potenziare l’impegno del Comune nello sviluppo delle attività culturali e di diffusione della lettura proprie del Sistema;
si è detta compiaciuta di quanto finora fatto, apprezzando l’operato del Sistema Bibliotecario Lametino e si è augurata una sempre più sinergica collaborazione di tutti i comuni aderenti.
La neo Presidente, sentito il parere e l’unanime apprezzamento dei presenti, ha annunciato la sua intenzione di confermare, con proprio atto, la dott.ssa Maria Antonietta Sacco, rappresentante del Comune di Carlopoli, quale vice presidente.
I presenti, infine, nell’analizzare le attività fin qui svolte hanno espresso unanime apprezzamento per l’attività svolta dal Direttore Dott. Giacinto Gaetano e dall’equipe di collaboratori, e incoraggiamento a proseguire nell’opera per una sempre maggiore condivisione degli obiettivi statutari e per lo sviluppo della collaborazione e condivisione delle attività culturali in programma.