Comitato San Giovanni: nessuno potrà cancellare la voglia di riscatto che si respira in città

In Politica On

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa di Saverio Curcio, Segretario del Comitato San Giovanni Capizzaglie che fa delle precisazioni in merito al comunicato pubblicato sabato 17 novembre dal comitato Emergenza Lamezia:

Apprendiamo dalla stampa di un comunicato inviato dal Sig. Gianturco Domenico contro la manifestazione popolare del 16 novembre, lo stesso contesta la consegna del documento a nome del Comitato Basta degrado al Commissario Fusaro.

Noi abbiamo aderito all’ iniziativa del Comitato Basta degrado fin dalla prima ora, abbiamo seguito da vicino tutta l’organizzazione, siamo a conoscenza che dieci giorni fa con la Polizia di Stato è stato concordato di consegnare il documento ai commissari prefettizi,per questo motivo leggendo la notizia appasarsa ci sembra tutto assurdo.

La manifestazione del 16 dicembre è stata una bellissima giornata per la nostra città, finalmente abbiamo potuto manifestare liberamente il nostro dissenso verso le condizioni in cui versa la nostra comunità, e di questo ringraziamo quanti lo hanno reso possibile.

Noi abbiamo aderito all’ iniziativa del comitato Basta Degrado e rivolgiamo un grazie al Sig. Cristiano Massimo per l’impegno e per la richiesta ufficiale presentata presso il Commissariato di pubblica sicurezza per le autorizzazioni del caso.

Non permetteremo ad un singolo e qualche accolito di voler rovinare quanto di bello si è realizzato. Che sia chiaro noi non abbiamo condiviso e firmato “nessun documento unitario” perché non abbiamo condiviso alcuni contenuti contenuti nella bozza fatta circolare,e perché non è stata data possibilità di introdurre le nostre proposte per come volevamo, tutto qua, niente di trascendentale, nessun sotterfugio, si chiama democrazia e rispetto altrui.

La nostra proposta era incentrata su tre punti uno su tutte la battaglia sulla questione riduzione Tari. Spiace ma le bugie hanno le gambe corte, chi dice il contrario ha mentito e mente sapendo di mentire per fuorviare la gente. Abbiamo la certezza che le nostre decisioni le abbiamo comunicate in tempi non sospetti , compresa la richiesta di introdurre le nostre proposte nel documento ufficiale, abbiamo infatti i messaggi e gli audio intercorsi con il Sig. Gianturco.

Siamo gente libera che ragiona con la propria testa e nessuno potrà mai impedirci di esprimere la nostra opinione. Abbiamo appreso dai social che nel comunicato inviato alla stampa da Gianturco vengono addirittura citate associazioni ignare sia del comunicato e del contenuto offensivo dello stesso, a rappresentare, forse, una delle pagine più brutte della nostra città.

Ieri abbiamo manifestato anche contro questo clima d’odio che deve finire e invitiamo le forze sane della città ad isolare gente del genere che con questo gesto ha tentato di mettere fango su una manifestazione bellissima,da cittadini siamo profondamente indignati, non doveva accadere non ci sono giustificazioni.

Certamente,non sarà, l’azione di un singolo a fermare la voglia di cambiamento di si respira in questa città. La nostra solidarietà al Sig. Massimo Cristiano per il vile attacco che si è rilevato un boomerang per che sperava in un flop della manifestazione.

Saverio Curcio
Segretario Comitato San Giovanni Capizzaglie

Articoli Correlati

San Pietro a Maida (CZ). Grande successo per il concorso Scuole in Festa

San Pietro a Maida (CZ). Grande successo per il concorso Scuole in Festa

Grande partecipazione e grande successo a San Pietro a Maida per “Scuole in Festa” semifinale del concorso di Arte

Read More...
Sorianello (VV). Cinghiali danneggiano il cimitero

Sorianello (VV). Cinghiali danneggiano il cimitero

Segnalazione dei visitatori e del parroco, ma il sindaco dice niente danni (altro…)

Read More...
Marcellinara (CZ). Incendiato mezzo da cantiere in galleria

Marcellinara (CZ). Incendiato mezzo da cantiere in galleria

Delle squadre dei vigili del fuoco della sede centrale del Comando di Catanzaro, sono intervenute sulla SS280 all'interno della

Read More...

Mobile Sliding Menu