LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Conclusa l’edizione online de “Aspettando il LIFF”

3 min read

Premio Villaggio a Ficarra & Picone che parlano del cinema, e premio esordi d’autore a Roberta Mattei che attende le sue nuove serie segretissime

Comunicato stampa

Come programmato, tra l’11 e il 19 dicembre ha avuto luogo, in versione online, il Lamezia International Film Fest, nell’edizione “ASPETTANDO IL LIFF”.

Sul sito ufficiale lameziainternationalfilmfest.wordpress.com è stato possibile visionare i 130 cortometraggi selezionati tra tutti quello arrivati, da tutto il mondo, per il concorso internazionale Colpo D’Occhio: un successo imprevisto, perché oltre 3500 sono stati tutti coloro che, da ogni parte del mondo, hanno potuto accedere alla visione in streaming dei lavori.

Il 18 dicembre è stata rilasciata online la cerimonia ufficiale di premiazione: il direttore GianLorenzo Franzì ha incontrato da remoto e simbolicamente consegnato il premio a tutti i vincitori del concorso.

Questi i premi:

Emanuele Aldrovandi, regista di BATACLAN, che ha ricevuto il premio come Miglior Corto; Elena Cotta, premio come miglior attrice per CENTRO METRI QUADRI; Roberto Herlitzka premio come miglior attore per VIRGO; Tabish Abib, regista pakistano, premio speciale della giuria per MAY I HAVE THIS SEAT; Federico Olivetti, regista de IL PRIGIONIERO, premio TaxiDrivers.it deciso dalla giuria di critici cinematografici del celebre e storico magazine online; Joe Chang, regista di PRAY, premio come migliorr cortometraggio animato; e Paola Manno, regista de L’ABBRACCIO, premio speciale LitWeb, ideato dalla blogger Ippolita Luzzo.

Sono stati loro i protagonisti dell’’incontro avvenuto online, e ancora disponibile sulla pagina facebook ufficiale dell’evento e sul sito lameziainternationalfilmfest.wordpress.com.

Si va al cinema anche per godere di uno spettacolo: io penso però che piano piano si svilupperò un binario parallelo, ci sarà il cinema che non morirà mai, e ci sarà lo streaming ”, hanno detto Ficarra & Picone, il celebre duo comico che spopola in tv, al cinema e in teatro, intervistati da Franzì che ha consegnato loro il Premio Paolo Villaggio 2020. Salvatore Ficarra e Valentino Picone erano particolarmente contenti di ricevere un Premio dedicato ad un attore che è stato Maestro per tutti i comici; e hanno anche parlato dell’attuale situazione in cui versa l’audiovisivo e il cinema in particolare.

Voglio fare un parallelo: il fatto che ti possano portare a casa una pizza non toglie nulla al piacere di andare a prendere una pizza in pizzeria: è chiaramente una cosa diversa, è un gusto completamente diverso”: ha detto Picone, discutendo sulla chiusura delle sale. “Devo dire che per assurdo questo è un momento molto duro per le sale e per i teatri, dove si possono condividere emozioni, risate e lacrime: ma questo periodo in cui forzatamente siamo costretti a stare di più a casa, e quindi troviamo sollievo nel vedere film in streaming, ci sta dando modo di apprezzare di più le storie, il cinema e i personaggi. La gente, costretta a stare a casa e quindi a vedere più film di quanti ne avrebbe visto in condizioni normali,  si sta affezionando a personaggi e a storie che magari non avrebbe scelto prima dell’emergenza Covid di vedere in sala. E magari quando si potrà tornare al cinema si potrà raccogliere quello che si è seminato in questi mesi, io sono molto fiducioso…

Roberta Mattei, attrice per Maccio Capatonda (OMICIDIO ALL’ITALIANA), Matteo Rovere (VELOCE COME IL VENTO), ha invece ricevuto il PREMIO LIGEIA ESORDI D’AUTORE per la sua interpretazione in NON ESSERE CATTIVO, suo esordio sul grande schermo nel 2015: e stiamo per vederla in due serie che “sono importanti, e non sono leggere, per niente! Una andrà su Sky, ed è di Niccolò Ammaniti tratta dal suo libro ANNA: è un’apocalisse, una storia possibile ma apocalittica, appunto.. Invece il personaggio dell’altra serie, che è una produzione Netflix e Fabula Picture, è Zero, ed è un personaggio che io da napoletano ho trasformato in calabrese, una storia su una profezia magica. Ma non posso dire di più ”. Anche Roberta era felice di ricevere il Premio LIGEIA opera di Antonio Pujia Veneziano.

I due incontri sono disponibili sul sito lameziainternationalfilmfest.wordpress.com.