LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Conclusa la prima edizione della Coppa Paesana a Pianopoli

2 min read
Conclusa la prima edizione della Coppa Paesana a Pianopoli

Vince lo sport e la socialità: si è conclusa con grande successo e con la vittoria dell’Hotel Ristorante 2000, la prima edizione della Coppa Paesana a Pianopoli

Il calcio a 5 per un’esperienza che ha segnato positivamente tutta la comunità e questo grazie a quei ragazzi che hanno deciso con estrema semplicità, ma con pazienza, coraggio e decisione di rigenerare la voglia di stare insieme.

Sono stati Stefano, Luca, Matteo, Azedddine e Gianmarco a dare vita alla “Coppa Paesana” di Pianopoli che, unica in tutto l’hinterland lametino, per le sue peculiarità, ha riportato le persone, senza distinzione d’età a riprendere l’abitudine di sorridere con il tifo guardando una partita di calcetto.

“Mesi, settimane, intere giornate di lavoro e di sacrificio che sono stati ampiamente ripagati dalla meravigliosa risposta data dai cittadini –  Affermano i giovani con evidente soddisfazione – Vedere i seggiolini del Campetto Paolo Fazio sempre pieni, ascoltare grandi e piccoli parlare quasi esclusivamente di questo torneo, è stato sorprendente ed è stata la nostra vittoria. Trovare le parole adatte non è semplice – hanno detto i ragazzi – Vi ringraziamo tutti quanti, dal primo all’ultimo, con la speranza che questo sia un punto di partenza e non d’arrivo. Ci teniamo a ringraziare coloro che hanno contribuito: la Proloco, l’Amministrazione Comunale, i dieci capitani, i calciatori, le fotografe Martina e Desy e tutte quelle persone che, anche con un consiglio confidenziale, ci hanno dato una mano nel portare avanti questo progetto.

E’ stata anche l’occasione – hanno poi spiegato gli organizzatori – per poter dare un piccolo contributo all’associazione Senza Nodi, molto attiva nel sostegno agli indifesi. E anche loro hanno voluto consegnare un premio, ma al femminile perché si ricordasse anche in un’occasione come questa la violenza di genere. Un orologio da donna che è andato al calciatore over 50 più bravo, sarà un regalo per la donna con la quale condivide la sua quotidianità. In tal modo – hanno concluso Stefano, Luca, Matteo, Azeddine e Gianmarco – abbiamo pensato a dare uno spettro molto ambia alla nostra idea. La parte sportiva e quella e sociale per riportare la gente a comunicare e condividere.   Facciamo i nostri più sinceri complimenti a tutte quelle persone che si sono messe in gioco per divertirsi e fare aggregazione in un momento storico non facile. I veri vincitori e protagonisti sono stati loro”

Click to Hide Advanced Floating Content