LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Conclusa quarta edizione del concorso internazionale chitarristico dell’Istmo

3 min read

Con gli appuntamenti del 20 e 28 marzo si è conclusa la quarta edizione del concorso internazionale chitarristico dell’Istmo organizzato dall’associazione culturale “Animula” diretta dal maestro Claudio Fittante

In diretta streaming e nel rispetto delle norme anticovid, gli appuntamenti finali della kermesse hanno visto la partecipazione di candidati provenienti, oltre che dalla Calabria, da diverse regioni d’Italia e dal Belgio.

A giudicare le performance dei candidati, una commissione composta da maestri di rilievo del panorama chitarristico nazionale e internazionale quali Tatyana Ryzhkova, David Jacques, Vincenzo Saldarelli, Sandro Lazzeri, Lena Kokkaliari, Piero Viti, Giacomo Parimbelli, Gaetano Cinque, Fabio Sirianni, Giancarlo Paola, che hanno espletato il loro compito dalle rispettive sedi di residenza.

A conclusione delle tre fasi previste, il maestro Claudio Fittante, presidente di giuria, ha decretato i vincitori delle diverse categorie e l’attribuzione dei diversi premi previsti, in un clima di particolare entusiasmo durante la diretta online che, forse anche per la situazione difficile che stiamo vivendo, è risultato ancora più emozionante e partecipato rispetto alle edizioni precedenti.

Sette i finalisti premiati: per la categoria solisti fascia “A” il primo premio è andato a Lara Cherkas del Veneto; per la categoria solisti fascia “B” premio a Francesco Arzenton del Veneto e terzo premio a Kevin Angus Ramaglia della Basilicata; per la categoria solisti fascia “C”, primo premio ad Aldo Ferrari dell’ Emilia Romagna, secondo premio a Timothy Van Ceulebroeck da Brussels, terzo premio a Matteo Murari del Veneto; per la categoria chitarre etniche e sperimentali primo premio ad Alessandro Santacaterina dalla Calabria.

Ai partecipanti che hanno conseguito il primo premio per ciascuna categoria, sono stati assegnati un set di corde offerto dalla ditta partner del concorso; i concerti premio offerti dalle associazioni partner “Umbria Guitar Festival” di Perugia diretta dal maestro Sandro Lazzeri, l’associazione “Bergamo Chitarra Centro studi e ricerche “La Chitarra” Archivio Chitarristico Italiano” diretto dal maestro Giacomo Parimbelli”; l’associazione “Guitar Summer Festival” di Siracusa diretta dal maestro Maurizio Agrò; un abbonamento omaggio al quadrimestrale “Il fronimo”.

Novità di questa edizione, il premio “Vincenzo Saldarelli” assegnato a Matteo Murari, consistente nell’incisione di due composizioni dal titolo “Bruzia” e “Lametos”, composte dal maestro per il concorso internazionale chitarristico dell’istmo” e che saranno inserite, quali pezzi d’obbligo, nella quinta edizione del concorso; il premio “Raimundo Award for Guitars” assegnato a Lara Cherkas; il premio “Tatyana Ryzhkova” assegnato a Kevin Angus Ramaglia e ad Aldo Ferrari che prevede un concerto in Germania offerto da Tatyana Ryzhkova.

Per quanto riguarda i concerti premio, sono stati assegnati ad Alessandro Santacaterina offerto dall’ associazione “Umbria Guitar Festival” di Perugia; a Matteo Murari offerto dall’associazione “Bergamo Chitarra Centro studi e ricerche La Chitarra – Archivio Chitarristico Italiano”; a Lara Cherkas offerto dall’associazione “Guitar Summer Festival” di Siracusa.

Tra i premi speciali, anche il premio “Animula in Viaggio” che prevede un sostegno alle spese di trasporto affrontate per raggiungere i luoghi di esibizione dei concerti premio.

Per il presidente Claudio Fittante, “l’edizione del concorso di quest’anno si inserisce nell’alveo delle iniziative promosse da Animula a sostegno dei giovani musicisti calabresi e italiani e di valorizzazione del territorio.

Un ringraziamento alla giuria di qualità, che ha operato in maniera altamente professionale, e a tutti i partecipanti che con le loro performances online e la cura nella preparazione di una esibizione concorsuale inconsueta nella modalità, ma efficace nella sostanza, hanno dato prova di quanto la passione e lo studio possano contribuire insieme a volontà e impegno, a superare le difficoltà e a rendere proficue e piacevoli anche situazioni di disagio e limitazioni. L’appuntamento è all’edizione del prossimo anno”.