Contro la criminalità e la disparità sociale, a Lamezia nasce il Tavolo della Pace

In Attualità, Ultime notizie On
- Updated
lamezia-LameziaTermeit

LAMEZIA. Per costruire più pace sul territorio associazioni e singoli cittadini si mettono insieme in linea con il movimento che ha dato origine alla marcia della pace di Perugia-Assisi. Pace a Lamezia Terme e nel suo comprensorio vuol dire manifestare contro le guerre che dilaniano molti Paesi del mondo. Ma non solo.

Pace in Calabria e a Lamezia significa anche combattere una guerra tra le guerre: la lotta alla criminalità che causa disparità sociale, discriminazione, povertà materiale e intellettuale. 
Mentre persistono nel mondo le guerre che molti contrastano ma che molti altri invece preparano, parallelamente nei territori esistono conflitti tra individui, tra famiglie e persino tra amministratori e cittadini.

Vogliamo fermare la guerra locale con la giustizia sociale e la nonviolenza, senza armi. In questo particolare frangente storico circola finanche nei governi una cultura che inventa i nemici.

E le guerre non sono solo quelle con i morti, ma sono fatte di servizi che non esistono e che non funzionano, lasciando ammalare e morire. Chi si sente cittadino non deve volere la sopraffazione, il degrado urbano e rurale, l’abbandono di quartieri e la solitudine delle persone che non hanno voce. Lo strapotere ci fa guerra indebolendo e mettendo catene alla democrazia.

Lamezia ha bisogno di avere un Tavolo Della Pace permanente affinché nell’armonia i cittadini possano esercitare i propri diritti e doveri.

Siamo chiamati a pensare e a decidere, a coniugare etica e azione volte a costruire una città capace di alleanze e non di ostilità. Anche i gesti simbolici come una manifestazione per la pace vogliono avere e dare questo significato.

Il tavolo della pace permanente ha posto per tutte e tutti, e aspetta giovani e anziani, famiglie e gruppi amici per realizzare una città vera e viva perché fatta anche da noi. Le prime associazioni ad aderire al Tavolo della Pace sono Comunità progetto Sud, Arci Lamezia/Vibo, Arci Servizio Civile, Teatrop, Tip Teatro, Manifest, Comunità Lunarossa, Comunità Il Delta, Cooperativa Le Agricole, Cnca Calabria, Fish Calabria, Pax Christi, Associazione Mago Merlino, Felici e Conflenti, Ara e Donne Insieme, Aleph Arte, Acli, Scenari Visibili, Agesci, Masci, Associazione ricerca neurogenetica, Movimento focolarini. Altre hanno già manifestato la volontà di aderire.

I componenti del Tavolo della Pace permanente di Lamezia hanno organizzato una manifestazione per il 6 ottobre prossimo alle 18 sull’isola pedonale di corso Nicotera a Lamezia. L’iniziativa è in sintonia con la Marcia Perugia-Assisi in programma per il 7 ottobre.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Articoli Correlati

Derby Coppa Italia: comunicato congiunto delle società

In seguito agli episodi successi durante il derby di Coppa Italia tra Sambiase e Vigor Lamezia Calcio 1919, le

Read More...
Movimento Cristiano Lavoratori

Elezioni regionali: il destino di una regione deciso ai soliti tavoli

La notizia diffusa poche ore fa da alcune testate on line, secondo cui la candidatura a governatore della Calabria

Read More...
Catanzaro. Due arresti per furto in un esercizio commerciale

Catanzaro. Due arresti per furto in un esercizio commerciale

Nella serata di ieri i carabinieri della stazione di Catanzaro Santa Maria hanno tratto in arresto una coppia di

Read More...

Mobile Sliding Menu