Coordinamento 19 Marzo su inaugurazione Unità Operativa di riabilitazione Inail

In Sanità On

“Coordinamento 19 Marzo”: passi avanti sulla Piattaforma di Rivendicazione

Comunicato stampa:

Ieri, 11 luglio, abbiamo avuto modo di partecipare, su invito del direttore generale dell’ASP di Catanzaro Giuseppe Perri, alla inaugurazione della Unità Operativa di riabilitazione del Polo integrato Inail – ASP di Catanzaro sorta nella zona industriale di Lamezia. Una giornata importantissima per la Sanità calabrese che si appresta a servire, in questo ramo della Medicina e poi per le operazioni più vaste sulle protesi (costruzione, applicazione, manutenzione, ecc…) un bacino di utenza che abbraccerà il Meridione ed il Mediterraneo.

Durante gli interventi, brevi ma diretti, era inevitabile sottolineare il tempo trascorso dal momento della posa della prima pietra: ben 23 anni. Certo, è questa una nota stonatissima che non fa piacere ascoltare a nessuno e lungaggini di questo tipo speriamo proprio non si verifichino mai più per alcuna futura opera. Ad aprire gli interventi è stato il direttore Perri che ha poi passato la parola al direttore generale INAIL Giuseppe Lucibello, il quale ha ancora una volta evidenziato la bontà della scelta di Lamezia Terme, in virtù della sua oggettiva centralità rispetto alla zona che si vorrà servire; a seguire gli interventi del commissario ad acta Massimo Scura che ne ha rimarcato il carattere di eccellenza ed ha evidenziato il valore della competenza, del dirigente generale reggente del Dipartimento Tutela Salute della Regione Calabia Zito, del Magnifico rettore della Università Magna Graecia di Catanzaro De Sarro, che ha tenuto a sottolineare le tante professionalità calabresi che, a nostro parere, meriterebbero maggiore considerazione – tra le tante, la dott.ssa Amalia Bruni –, del professore di Medicina Fisica e Riabilitazione della Università Maurizio Iocco che guiderà la Unità Operativa ed a cui facciamo l’augurio di riuscire ad affrontare al meglio l’avventura ormai presente, ed infine del presidente Oliverio.

Il rapporto tra quest’ultimo ed il commissario Scura, anche alla luce dei loro interventi di indifferenza reciproca, non ci sembrano affatto raffreddati, contrariamente a quanto invece auspichiamo da tempo ormai. Aspettiamo ancora – sollecita Oscar Branca – l’appuntamento con il Presidente per avere l’occasione di parlare anche di questo. Quanto inaugurato ieri rappresenta uno dei punti più importanti della Piattaforma di Rivendicazione da noi stilata e sottoscritta lo scorso luglio dai rappresentanti politici (e non) del Lametino e del Reventino, che continueremo a portare avanti.

L’incontro di ieri è stato importante anche per chiarire cosa si farà all’interno del Centro Protesi INAIL: la mission sarà quella di costruire, applicare le protesi o altri tutori per ogni livello di amputazione. Resta in noi il dubbio, comunque, della sistemazione dei parenti di chi, purtroppo, arriverà a sottoporsi ai trattamenti del Centro che, certamente, potrà offrire al territorio Lametino qualcosa che vada oltre alla eccellenza medica.

Particolarmente soddisfacente è stato poi – rileva il dott. Armando Cavaliere (FdI) – vedere la partecipazione di qualche nostro concittadino che ha voluto essere presente sottolineandoci proprio che teneva a farlo data l’importanza dell’apertura. Non ci stancheremo mai di dirlo: partecipate!

Articoli Correlati

Conad Lamezia, Nacci: convinto che avremmo portato a casa il risultato

Top Volley Lamezia: arrivano le dimissioni di Vincenzo Nacci

La Conad Lamezia comunica di aver raggiunto un accordo per la rescissione consensuale del contratto che legava la società

Read More...
Nuove tratte di Flixbus in Calabria

Flixbus: dal 3 dicembre corse anche da Lamezia Terme

Corse per oltre venti 20 destinazioni (altro…)

Read More...

D’Ippolito ( M5S): “Inagibilità del teatro Grandinetti, esposto in procura”

LAMEZIA. Il deputato lametino Pino D’Ippolito (Movimento 5 Stelle) ha presentato questa mattina un esposto in procura per verificare

Read More...

Mobile Sliding Menu