LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Coronavirus. Il “deconfinamento” degli studenti dell’IPSSAR Einaudi di Lamezia

2 min read

Nuovi progetti frutto della didattica a distanza hanno coinvolto alcune classi dell’ IPSSAR Einaudi di Lamezia Terme che hanno voluto così ridurre le distanze e l’isolamento imposti dal periodo di quarantena

“Un piatto del deconfinamento”: è questa l’ultima sfida accettata dagli studenti delle classi dell’Istituto Alberghiero. Il concorso on line, bandito dall’Istituto alberghiero francese con sede a Palermo e riservato agli alunni calabresi e siciliani, consiste in uno scontro ai fornelli, ovviamente, a colpi di creatività.

I ragazzi in gara dovranno scegliere un nome fantasioso da attribuire alla ricetta proposta e individuare le persone, di qualunque nazionalità, con le quali consumarlo a fine quarantena, stando attenti a rispettare le esigenze alimentari di ciascuno (è stato richiesto un piatto vegano o vegetariano).

Tutto dovrà essere ripreso e raccontato in un video, il link del video del vincitore verrà poi pubblicato sul sito ufficiale dell’ Institut Francais di Palermo.

Di seguito il video  del lavoro interdisciplinare che ha coinvolto alcuni alunni delle classi 1B e 1C EOA e i professori Cinzia Emanuela De luca, di Lingua Francese, Antonio Terracina, di TIC, e Antonio Mungo, di Cucina.

“Il Covid 19 ha, di fatto, impedito a questi alunni di incontrarsi a scuola e di vivere la loro vita quotidiana. Ma, nonostante ciò, hanno continuato a stare vicini virtualmente e a sperare che questo brutto momento finisse presto – spiegano i docenti –  condividendo la loro forza e la loro speranza con gli altri alunni, i professori, tutto il personale e la Dirigente Scolastica.

Per cui, è il caso di dire: “Loin des yeux, près du Coeur” (“lontani dagli occhi, vicini con il cuore”). M.F.G.