LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Coronavirus. Riprendono oggi le attività liturgiche domenicali

1 min read

Prima domenica di celebrazioni dopo il lockdown, nel rispetto delle linee guida contenute nel Protocollo di Intesa siglate dal Presidente del Consiglio e dalla Conferenza Episcopale Italiana

Munite di apposita segnaletica e gel igienizzanti, le chiese del lametino riaprono le porte ai propri fedeli nel pieno rispetto delle norme siglate dal Protocollo di Intesa.

È stato affidato ai parroci il compito di stabilire la capienza massima di ciascun edificio religioso e di applicare le regole per la limitazione dei contagi, tra queste il divieto categorico di prendere parte alle funzioni per le persone che possano aver avuto contatti con soggetti contagiati, una condizione che viene chiarita sul sito www.salute.gov.it.

L’accesso nei luoghi di preghiera deve essere contingentata e regolato da apposito personale munito dei sistemi di protezione. È possibile accedere solo se provvisti di mascherina, con una temperatura corporea inferiore ai 37.5° e dopo aver igienizzato le mani.

Gli ambienti dovranno essere areati e sottoposti a disinfettazione alla fine di ogni liturgia, lo stesso vale per gli oggetti liturgici.

Sarà possibile ricevere l’eucarestia, previa igienizzazione delle mani e uso dei guanti da parte del parroco.

Acquasantiere vuote e ingressi controllati, saranno queste le clausule che per il momento regolamenteranno le attività religiose in un’ottica di convivenza col virus che ha messo in ginocchio anche la spiritualità dell’umanità.

Felicia Villella