Cutrì: Si aumentino le corse di Frecciargento da Lamezia a Roma Termini

In Politica On

Trenitalia aumenti le corse di Frecciargento da Lamezia Terme a Roma Termini.

FrecciargentoComunicato Stampa
E’ quanto afferma il consigliere comunale di Lamezia Terme Vincenzo Cutrì che aggiunge: “Oggi esiste una sola corsa di Frecciargento che parte alle ore 7:56 dalla stazione di Lamezia Terme centrale e arriva a Roma Termini alle ore 11:35 e una di ritorno che parte dalla capitale alle ore 17:25 e arriva nella città della piana alle ore 21:01.
Dal momento che quella con Frecciargento è la corsa a più rapida percorrenza sarebbe opportuno che Trenitalia ne possa prevedere almeno un’altra di andata e ritorno per rendere un servizio più efficiente ai cittadini calabresi.
Numerosi sono infatti i cittadini, gli imprenditori e i lavoratori che vorrebbero un servizio più esaustivo alle loro esigenze. Senza dimenticare i turisti che da fuori regione possono avere l’opportunità di giungere nella città della piana e in Calabria con questo agevole e rapido mezzo di trasporto.
Anche chi sopraggiunge dal Nord Italia con Frecciarossa difficilmente riesce a prendere da Roma Termini l’unica corsa di Frecciargento delle 17:25 per proseguire il viaggio in Calabria. Reputo indispensabile favorire lo sviluppo del Mezzogiorno e della Calabria, rendendo servizi necessari ai cittadini soprattutto in termini di infrastrutture”.
Sicuramente – osserva Cutrì – la tratta Lamezia – Roma non è paragonabile a quella, giustificata da ragioni istituzionali ed economiche, che interessa Roma e Milano, servita giornalmente da circa cinquanta corse di Frecciarossa in andata e cinquanta di ritorno, ma reputo che inserire almeno una seconda corsa di Frecciargento nel percorso che va da Lamezia a Roma sia legittimo e opportuno e restituisca dignità al nostro territorio”.
Trenitalia – continua Cutrì – non ci venga a dire che l’utenza non giustifica il servizio perché ciò reputo sia errato per due ordini di motivi: il primo è riconducibile al fatto che neppure tutte le 50 corse da vanno giornalmente da Roma a Milano sono totalmente piene, il secondo è riconducibile all’esigenza prioritaria di garantire il giusto servizio ai cittadini.
Solo con una corsa in più di Frecciargento, da Lamezia a Roma Termini e viceversa, questa necessità può essere parzialmente soddisfatta riducendo il gap infrastrutturale che separa il Mezzogiorno dal Nord Italia”.
Rivolgo il mio appello – osserva Cutrì – al presidente della regione Calabria Mario Oliverio affinché intervenga presso il governo del suo stesso colore politico allo scopo di soddisfare questa ineludibile esigenza e mi auguro che il sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro solleciti la questione presso il governo regionale e centrale anche attraverso il prezioso contributo del parlamentari calabresi e lametini.
Lamezia Terme e la Calabria meritano attenzione e rispetto”.

Vincenzo Cutrì

Articoli Correlati

San Pietro in Guarano (CS). Trovato cadavere in decomposizione

San Pietro in Guarano (CS). Trovato cadavere in decomposizione

SAN PIETRO IN GUARANO (COSENZA). Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato trovato sul greto del fiume

Read More...
Conclusi gli esami per operatori specializzati in protezione internazionale

Conclusi gli esami per operatori specializzati in protezione internazionale

Si sono svolti in Sala Sintonia, agorà della Comunità Progetto Sud, gli esami finali del terzo corso per operatori

Read More...
temporali-LameziaTermeit

Meteo: ancora temporali sulla Calabria, ma a fine mese colpo di scena

Temporali su Sardegna, Sicilia e Calabria. La Protezione civile lancia allerta gialla in nove regioni (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu