LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



De Biase: “Anno nuovo, ma quale sarà la Lamezia del futuro?”

2 min read

Qual e’ la nuova immagine? La nuova linea di sviluppo in cui la città si potrà caratterizzare?

Comunicato Stampa

Si apra un dibattito in città, per la nostra parte offriamo al sindaco un libero pensiero… non critiche, ma proposte … idee aperte al confronto.

Per esempio: Lamezia metterà in campo una sinergia con i comuni del corollario, per realizzare una idea comprensoriale di area urbana allargata, che pesi concretamente nel contesto regionale?

Ed ancora, quando vi sarà un vero progetto di sviluppo che richiami le linee vocazionali della nostra città? L’ex Nicastro come? L’ex Sambiase con cosa? L’ex Sant’Eufemia quando?

Si avvierà realmente un programma di vicinanza, sostegno e promozione della nostra agricoltura, che si mostra con colture varie, di qualità e quindi obbligherebbe doverosamente un impegno che crei prospettiva per tutti gli operatori?

Quando avremo un piano colore che caratterizzi le varie aree della città?

E per il Centro storico? Perché non valutare la possibilità di accogliere insediamenti commerciali, artigianali, ecc; e per questo favorire tasse ridotte e mutuo sociale, per chi intenda aprire un’attività commerciale o vivere nel centro storico?

A seguire un piano commerciale, un concreto e definitivo PSC, un piano spiaggia che richiami imprenditoria e turismo;

Come e con chi, avviare una progettualità sinergica con la Comunità Europea, con il governo centrale, con la Regione e per vicinanza, con la provincia, per risorse aggiuntive per le vuote casse del governo comunale?

Potrà realizzarsi per l’ex zuccherificio, una concreta programmazione di riscatto ed uso dello stesso, da renderli al servizio della città e nello specifico proponibile con l’area circostante attraverso interventi sinergici nell’ottica di realizzare servizi per tutta la regione?

E una piazza per i grandi eventi? Questa sempre più necessaria a Lamezia futura, e qui l’Area API, dove insiste la Concattedrale, l’Ospedale, il Comune, il futuro Parco delle biodiversità nei pressi di Savutano, sicuramente potrebbe risultare la scelta migliore?

Ed ancora il problema cimiteri? Occorre insistere verso un project financing? Ci sarà la realizzazione di un progetto complessivo?

È prevedibile la costruzione di un’opera attrezzata, viste le condizioni complessive, come ad esempio un tempio crematorio, oggi presente solo nel comune di Carpanzano?

Non va dimenticato, sul piano dell’attualità la domanda più concreta, che è quella: quali programmi di qualità e di ritorno economico si avvieranno per l’utilizzo del PNRR?

Insomma, quando il consiglio comunale aprirà dibattiti tematici?

Salvatore De Biase
Già Presidente del Consiglio Comunale di Lamezia Terme

Copyright © All rights reserved.
Click to Hide Advanced Floating Content

Mara Desideri