LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


D’Ippolito (M5S): “Spirlì ha finalmente eliminato il Comitato tecnico-scientifico”

2 min read

Giuseppe d’Ippolito (M5S), in un suo post su Facebook, ha ribadito l’inutilità del Comitato tecnico-scientifico nella lotta contro il Covid-19 e ha comunicato la sua eliminazione predisposta dal presidente facente funzione Nino Spirlì

E alla fine Nino Spirlì si è arreso all’evidenza. Ieri avevamo scritto un post sull’inutilità dell’inutile a proposito delle vaccinazioni, che in Calabria procedono a rilento nel silenzio generale della politica e nell’immobilismo cronico della Regione.
Ieri stesso, dunque, il sostituto presidente Spirlì ha dovuto prendere atto che il Comitato tecnico-scientifico regionale non serviva alla lotta contro il Covid. Perciò ha eliminato questo organismo superfluo – tranne un professionista ritenuto indispensabile –, che si era aggiunto alla Task force regionale sulla pandemia e al gruppo di esperti e consiglieri esterni (a rimborso spese) a servizio del dg del dipartimento Tutela della salute, quel Francesco Bevere che qualcosina dovrebbe dire, perché tenuto, sulla nota storia del blocco delle attività chirurgiche del Sant’Anna Hospital di Catanzaro.
Come avevo evidenziato nel mio post, il Comitato tecnico-scientifico della Calabria, senz’altro composto di personalità di competenza specifica, si era limitato a discutere accademicamente, tenendo, aggiungo, poche riunioni non accompagnate da fatti concreti, evidenti. Provare per credere: andate a leggerne i verbali sul sito della Regione, aprendo le pagine del dipartimento Tutela della salute.
Ribadisco, ad oggi i vaccini in Calabria ci sono. Tra l’altro sono arrivate anche le fiale di AstraZeneca. Ma non si sa dove le dosi disponibili debbano essere somministrate, quando e con quali sanitari.
Accelerare sulle vaccinazioni resta la priorità per tutelare la salute dei calabresi e garantire la ripartenza dell’economia; temi su cui, appena si sarà risolta la crisi di governo, continuerò a far sentire la mia voce in rappresentanza del popolo.
Al momento lascio alle Regine calabresi di Biancaneve l’arduo compito di contemplarsi allo specchio e celebrarsi sui social.
Intanto, in questo momento così particolare un risultato l’ho ottenuto: via il Comitato tecnico-scientifico regionale.
Torniamo ai bisogni della gente, torniamo alla realtà!