LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Domenica 11 ottobre a Lamezia le Ferrari del club Italia

2 min read

Il rosso che porta fortuna: uno spettacolo elegante con le signore in rosso che la passione porta in mostra per qualche ora a Lamezia

“La bellezza rende tutto più positivo”, questo il motto di chi ha organizzato l’evento. Quindi, le ‘signore’ del mondo dei motori, le Ferrari, fanno tappa a Lamezia Terme guidate dal presidente Mimmo Tiriolo.

Nel pieno rispetto delle vigenti regole sulla prevenzione rischio Covid, domenica 11 ottobre dalle 18 in poi in via Loriedo, una rappresentanza delle mitiche Ferrari darà modo di passare qualche ora davanti allo spettacolo delle auto che rappresentano il nostro Paese nel mondo. Il club Ferrai Italia di Catanzaro porta in città il rombo della qualità e della passione, sarà un Pit-Stop da ricordare con le “rosse” più desiderate e tutto ciò grazie a Panda Sushi e Grill, che presenta il suo primo evento dedicato ad una Calabria viva e proiettata verso una ripartenza senza tentennamenti. Lamezia rinasce anche grazie ad eventi inusuali ma carichi di significato perché dedicati alla forza ed al coraggio di chi non vuole andarsene e crede nel territorio e da questo che nasce il connubio con il Ferrari club di Catanzaro. Lo stesso club dal 1982 è sempre stato tra i primi in Italia nel sostenere eventi di qualità e spesso puntati verso la valorizzazione del territorio e la solidarietà, un’attività di tutto rispetto che annovera manifestazioni di grande rilievo in Calabria e non solo. Il Ferrari Italia di Catanzaro ha il pregio di essere stato riconosciuto dallo stesso ingegner Enzo Ferrari. La scelta di essere a Lamezia, domenica 11 ottobre, non è quindi un caso, infatti, allo spettacolo delle automobili il rosso aggiunge il significato della ripartenza in un periodo difficile in una città che in questo caso rappresenta l’intera regione nella sua volontà di non arrendersi. E’il momento del coraggio di chi vuole investire perché crede nelle potenzialità di tutta l’area e che nella presenza delle Ferrari vede il buon auspicio perché ci siano più opportunità per tutti.