LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Elezioni regionali: Zingaretti consacra la candidatura a governatore di Pippo Callipo

2 min read

Nicola Zingaretti, leader nazionale del Pd oggi ha trascorso un’intera giornata in Calabria al fianco di Pippo Callipo, il noto imprenditore di Pizzo che ha accettato la proposta del Partito democratico a candidarsi alla presidenza della regione.

Zingaretti fa visita a Callipo: si cambia pagina

“Quello di Pippo Callipo è un atto di coraggio, di passione, anche di generosità e rappresenta un grandissimo segnale di speranza. Se c’è bisogno ci mette la faccia senza paura e quando combatte riesce a vincere. Sapevo che Pippo Callipo fosse una grande persona dai racconti che mi hanno fatto tantissimi amici ed amiche calabresi”. Così Zingaretti che a Maierato, nell’azienda di Callipo, ha trascorso buona parte della giornata. “Sapevo anche che fosse un bravo imprenditore ed oggi ho preso coscienza di una persona che insieme alla sua famiglia ha reso la Calabria e l’Italia orgogliosa, perché l’azienda Callipo è una di quelle esperienze produttive di cui bisogna essere orgogliosi. Non possiamo – ha sottolineato Zingaretti – permettere a nessuno di distruggere la speranza e bisogna avere fiducia nel futuro sulla base del lavoro, della creatività, della passione. Vedendo questa fabbrica straordinaria, le operaie e gli operai a lavoro, ho preso coscienza, e l’ho toccato con mano, della potenza positiva che può avere la fiducia nel lavoro e nella forza delle persone nel produrre qualità attraverso prodotti che possano rappresentare una speranza”.

Il leader del Pd ha evidenziato: “In aereo venendo qui ho incontrati tanti cittadini calabresi e, credetemi, non mi è mai successo che tantissimi siano venuti a chiedermi se fosse vera la candidatura di Callipo rallegrandosi del fatto che sia una grande notizia per la Calabria. La sfida è questa: un grande imprenditore calabrese che con la sua fabbrica, i suoi dipendenti fornisce un’idea di comunità, un’idea di una Calabria nuova, l’idea che la Calabria non abbassa la testa di fronte alla criminalità”.

La giornata calabrese di Zingaretti è continuata, nel pomeriggio, in un hotel di Feroleto Antico con una convention cui hanno preso parte centinaia di persone. Ad accogliere con grande entusiasmo il segretario nazionale del Pd e il candidato governatore erano veramente in tanti: amministratori locali, sindacalisti, militanti del partito.

 

Callipo, con malcelata emozione, ha esposto la sua idea di Calabria: una terra in cui prevalgano competenza e meritocrazia; una regione in cui il lavoro sia dignitoso e sia pagato come prevede la legge. Una Calabria in cui la sede dell’amministrazione regionale sia la casa dei calabresi e non un luogo ostile. Callipo ha parlato di diritti garantiti contro i favori elemosinati ai politici di turno. Quella di Callipo è una Calabria che vuole invertire la rotta “perché solo così i calabresi saranno liberi”. “A chi mi chiede del mio programma da candidato alla presidenza rispondo che posso prendere anche i programmi dei governatori degli ultimi anni: sono programmi bellissimi! Ma, la vera questione – ha sentenziato Callipo- non è il programma ma riuscire a realizzarlo”. m.s.