LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Emotrasfusione a domicilio, iniziativa del Lions Club Lamezia Terme Valle del Savuto

2 min read

Il Club Lions Lamezia Terme Valle del Savuto, appartenente al Distretto 108 YA, Governatore Antonio Marte, “club service” che opera sul territorio Lametino e nell’hinterland si è reso promotore di svariati “service” nel corso degli anni a favore della comunità finalizzati a soddisfare i bisogni.

In questo periodo di difficoltà ha intrapreso un’altra mirabile e concreta iniziativa di aiuto sociale nei confronti della popolazione che ha bisogno. Nello specifico ha pensato di dare una mano favorendo l’assistenza nei confronti dei pazienti che, in ragione del proprio stato di salute, hanno necessità dell’effettuazione di emotrasfusioni al proprio domicilio.

Tale disponibilità, in tempo di Covid, non è poca cosa, intanto perché aiuta a ridurre gli assembramenti ospedalieri, poi perché si rivolge, offrendo le proprie sensibilità e competenze, ma anche portando speranza e sorriso, direttamente nelle case dove si vive la sofferenza.

Tutto naturalmente svolto nella forma più pura di volontariato.

È proprio di ieri, 5 gennaio 2021, il primo intervento svoltosi in questa direzione, quando a beneficiarne è stata una paziente residente nella città della piana.

Come sempre in prima linea, l’attivissimo presidente del citato movimento associativo Lions, l’architetto Carmelo Marzano, il quale si è mosso direttamente componendo questo primo gruppo di lavoro tecnico, formato da un Medico, la dott.ssa Antonella Dattilo, e da un infermiere, entrambi rigorosamente appartenenti alla ricca dotazione di risorse professionali afferenti al Club.

Il supporto prestato è stato completo: dall’iniziale prelievo di sangue effettuato a casa dell’ammalata, il successivo trasporto dei campioni ematici presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale di Lamezia Terme (il cui Direttore, dr. Domenico Fusto) è anche un socio del Club Lions Lamezia Terme Valle del Savuto, per l’effettuazione di tutte le procedure di compatibilità e di tracciabilità.

Alla fine di tutte queste fondamentali operazioni propedeutiche, il gruppo è tornato a casa dell’ammalata, portando con sé la “preziosa” sacca di sangue, per intraprendere questa straordinaria “donazione di sangue” al paziente bisognoso.

Naturalmente il tutto è stato svolto con rigore professionale, secondo il rispetto delle rigide regole che si accompagnano a questo delicato procedimento.

Il presidente, architetto Carmelo Marzano, è stato entusiasta di questa prima esperienza di Emotrasfusione a domicilio del paziente, poiché per lui, essendo da anni inquadrato nei ruoli dirigenziali dell’Avis, dove l’impegno è quello di stimolare la società verso la “donazione di sangue” per chi ne ha bisogno, adesso “vede” il completarsi del cerchio, aiutando proprio il destinatario finale per beneficiare di questo prezioso fluido di vita.  Come per dire il raggiungimento finale di un progetto di apertura sociale “a tutto tondo”.

Il Lions Club Lamezia Terme Valle del Savuto è in attesa di eventuali altre segnalazioni per poter soddisfare eventuali ulteriori esigenze.