Esordio in A2: la Conad Lamezia cede il passo all’Acqua Fonteviva Apuana Livorno

In Sport On
esordio della Conad Lamezia a Livorno-LameziaTermeit

Acqua Fonteviva Apuana Livorno – Conad Lamezia 3-0 (25-19, 25-20, 25-20)

Comunicato stampa:

ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO: Jovanovic 3, De Santis 6, Miscione 1, Maccarone 8, Wojcik 8, Zonca 15, Pochini libero. Grieco, Briglia.

Non entrati: Liglisci, Minuti, Facchini, Bacci lib.

Allenatore: Paolo Montagnani

Ace: 1, battute sbagliate: 14, muri: 8, Ricezione: pos. 49%, perf.24% Attacco: 50%

CONAD LAMEZIA: Negron 5, Bigarelli 4, Usai 4, Bizzotto 4, Szewczyk 5, Fantini 14, Zito libero, Bruno 1, Butera, Alfieri, Aprile 1.

Non entrati: Di Fino, De Santis libero.

Allenatore: Vincenzo Nacci

Ace: 2, battute sbagliate: 16, muri: 4, Ricezione: pos.55%, perf. 34% Attacco: 43%

Arbitri: Rossella Piana di Modena e Marco Laghi di Ravenna – Addetto video check Federica Celotti

Spettatori 260, incasso 1860 euro.

esordio della Conad Lamezia a Livorno-LameziaTermeit
Acqua Fonteviva Apuana Livorno – Conad Lamezia

L’esordio in A2 non è felice per la Conad Lamezia. La squadra di coach Vincenzo Nacci cede, seppure con l’onore delle armi, in casa della Acqua Fonteviva Apuana Livorno. 3-0 il risultato finale per i toscani.

Per la prima storica in serie A Nacci si affida a Negron e Bigarelli sulla diagonale palleggiatore-opposto, in banda ci sono Fantini e Szewczyk ormai recuperato dopo il fastidio muscolare accusato durante la preparazione, al centro giocano Usai e Bizzotto il libero è Zito. Dall’altra parte della rete la squadra di Montagnani risponde con Jovanovic-De Santis sulla diagonale principale, Wojcik e Zonza in banda, Maccarone e Miscione al centro, Pochini libero.

La partenza dei ragazzi di Nacci è buona. Testa bassa e pochi pochissimi errori consentono ai giallorossi di portarsi avanti di 4 punti 12-16. Montagnani richiama i suoi in panchina, li rimtette in riga e la musica cambia. Un break di 11-2 per i padroni di casa ribalta il risultato fino al 23-18 e a questo punto è Nacci a correre ai ripari con un time out (poco prima aveva richiamato in panchina Szewczyk e fatto spazio a Buno). Il set è ormai compromesso e lo fanno loro i padroni di casa con il punteggio di 25-19.

Si riparte punto a punto nel secondo parziale, in avvio del quale i giallorossi avrebbero potuto fare molto male agli avversari se solo avessero chiuso a loro favore i tanti contrattacchi avuti a disposizione. Non le fallisce invece Livorno che riesce così a portarsi avanti 15-12 e ad allungare ancora complici gli errori, tanti in questa fase, dei lametini (24-19). Il set lo porta a casa Livorno con il punteggio di 25-20.

Una variazione in campo all’inizio del terzo set, c’è Bruno e non Szewczyk. Si viaggia sempre sul filo dell’equilibrio fino al break che Livorno piazza a metà set, passando dal 9-10 al 13-10, gap che aumenta ancora poco dopo fino al +6 (18-12).  Nonostante la Conad riesca a recuperare due lunghezze non colma il divario e la gara finisce dopo soli 3 set, ultimo parziale (25-20).

Articoli Correlati

polopoli-LameziaTermeit

La Casa del Libro Antico: a Nicastro i libri che consultò Tommaso Campanella

Un paese senza memoria risulta spaesato, ragion per cui va sempre più incoraggiato sulla sua identità storica per averne

Read More...
lametino maurizio costanzo show

Un lametino tra il pubblico del Maurizio Costanzo Show

Angelo Greco, coordinatore provinciale di Lega giovani Calabria, sarà ospite questa sera tra il pubblico del Maurizio Costanzo Show

Read More...

Costa calabra sud occidentale: registrate due scosse di terremoto

Scosse di terremoto al largo di Palmi (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu