LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Exchange di criptovalute: tra le piattaforme più gettonate c’è Coinbase

3 min read

Le criptovalute sono, da ormai circa 10 anni, uno degli asset maggiormente attenzioni dagli investitori di tutto il mondo. Questo strumento finanziario deve il suo successo soprattutto alla sua alta volatilità: una caratteristica peculiare, che ha permesso ai trader più attenti di fare una vera e propria fortuna in tempi assolutamente non sospetti

Dopo una vera e propria esplosione, le criptovalute sembravano avere rallentato la propria corsa ed alcune di esse erano incappate in una vera e propria crisi. Crisi che però, oggi, sembra quasi universalmente superata. Le ultime stagioni infatti hanno fatto registrare nuove crescite record ed è per questo che anche il 2021 si è aperto con una vera e propria caccia alle piattaforme su cui investire in valuta digitale.

In tal senso oggi c’è un broker che più di tutti sta diventando un vero e proprio punto di riferimento quando si parla di fare trading sulle criptovalute: si fa riferimento a exchange coinbase, una piattaforma dedicata allo scambio di beni digitali e che opera quotidianamente in quasi 200 nazioni diverse.

Cosa sono le criptovalute

Prima di analizzare più dettagliatamente le caratteristiche di Coinbase in modo da provare a capire le ragioni del suo successo, appare però necessario chiarire che cosa siano in effetti le sopracitate criptovalute. In effetti la stessa parola dice molto sul significato di questo particolare strumento finanziario: le “criptovalute” sono infatti una particolare forma di valuta a cui è possibile accedere soltanto grazie alla crittografia.

Valuta digitale, che quindi non esiste nel mondo fisico e che può essere generata, acquistata e venduta esclusivamente tramite tool appositi; valuta protetta, di cui non si può usufruire a meno che non si disponga della specifica chiave d’accesso. La principale caratteristica delle criptovalute è però quella legata al suo peculiare sistema di attribuzione di valore: i Bitcoin, i Ripple, gli Ethereum e tutte le altre valute digitali infatti non rispondono al controllo di leggi o di enti nazionali.

Al contrario, il loro prezzo viene stabilito esclusivamente sulla base delle regole dei loro creatori e, spesso e volentieri, si limita ad assecondare l’antichissima legge della domanda e dell’offerta.

Come funziona coinbase

Coinbase è un exchange di criptovalute, ovvero un broker all’interno del quale è possibile dedicarsi al trading di questo particolare strumento finanziario. Un vero e proprio leader del settore che, a partire dal 2012, è riuscito a raggiungere la cifra record di oltre 10 milioni di iscritti, creando un giro d’affari che vale diversi miliardi di dollari.

Le ragioni del successo di questa piattaforma rispetto ai suoi competitor sono diverse, ma una di esse è sicuramente legata al suo particolare sistema di commissioni: Coinbase infatti permette di usufruire di condizioni molto competitive, a patto che si effettuino depositi secondo modalità concordate. Ad esempio, se le spese di commissione utilizzando la carta di credito si attestano attorno al 3,99%, quelle legate a depositi con bonifico bancario scendono all’1,49%.

Sicurezza e recensioni

Un altro aspetto da chiarire è quello relativo alla legalità del broker. Coinbase può infatti venire considerato un portale assolutamente sicuro: i processi di autenticazione del sito sono all’avanguardia ed eventuali disservizi tecnici possono venire esposti in tempo reale ad un supporto telefonico attivo 24 ore su 24 (purtroppo non operante in lingua italiana).

Questi aspetti, molto importanti, emergono chiaramente dando un’occhiata alle tante recensioni relative a Coinbase ed al suo funzionamento che si possono trovare online. Non sorprende dunque che il broker, col passare del tempo, sia riuscito ad avvicinare anche protagonisti finanziari di assoluto rilievo, come ad esempio New York Stock Exchange, Draper Fisher Jurvetson e USAAA.

Click to Hide Advanced Floating Content