Fidapa Lamezia: la ‘Cerimonia delle Candele’ saluta l’ingresso di tre nuove socie

In Attualità On
Fidapa Lamezia: la 'Cerimonia delle Candele' saluta l’ingresso di tre nuove socie

“Candle’s Night” è l’incontro promosso dalla Fidapa – Sezione di Lamezia Terme che si è svolto nella magnifica cornice del Casino Lenza della città della piana

La cerimonia ha segnato l’ingresso di nuove socie nell’associazione appartenente alla Federazione Internazionale IFBPW (International Federation of Business and Professional Woman). Si tratta di Antonella Centonze, medico chirurgo pediatrico, Paola Stilo, avvocato, e Maria Elena Pizzonia, notaio.

Dopo i saluti ed i ringraziamenti rivolti alla Presidente Nazionale Fidapa, Caterina Mazzella, alla Presidente Distrettuale, Giusy Porchia, alla Presidente della Sezione di Soveria Mannelli, Mimma Caloiero, alla già Presidente Distrettuale, Garante e Revisore Nazionale, Ippolita Lo Russo, al Commissario Straordinario al Comune di Lamezia Terme, dott. Francesco Alecci, la Presidente Fidapa di Lamezia, Enza Galati, ha, così, esordito: “Siamo qui riuniti per celebrare la cerimonia delle candele che rappresenta il momento più alto dell’anno sociale e simboleggia l’unione di tutte le donne, in ogni parte del mondo. Un momento in cui idealmente ci uniamo in un abbraccio corale a tutte le socie della nostra federazione appartenenti a novanta Paesi e cinque continenti”.

La Presidente Galati, facendo un excursus storico, ha anche ricordato che “questa cerimonia nasce nell’inverno del 1942, in un momento tragico della storia d’Europa e del mondo intero”. “La nostra fondatrice, avvocato Lena Madesin Philips, volendo stabilire legami di amicizia con le donne di tutto il mondo, volle creare – ha aggiunto la Presidente Galati – un simbolo concreto e, nei giorni più bui della seconda guerra mondiale, istituì la ‘Cerimonia delle Luci’. Ogni nazione era rappresentata da una candela accesa, che veniva spenta se il Paese che rappresentava era in guerra. Restavano, così, accese solo le candele dei Paesi liberi. E’ nata, così, la tradizione che ogni anno unisce le socie della Fidapa, anche in date differenti, per far rivivere, così, la speranza in tutte le donne che, nel mondo, sono vittime di ingiustizie e private della libertà”.

“Il nostro obiettivo – ha sottolineato – è rinnovare ogni anno il nostro impegno per la promozione e l’avanzamento delle donne in ambito professionale, economico, sociale, artistico allo scopo di rimuovere le disuguaglianze, contrastare la violenza di genere e promuovere la cultura in tutti i suoi campi. Solo così le donne possono diventare veramente libere”. “Per realizzare questi obiettivi – ha concluso – è necessario l’impegno volto a costruire una rete di relazioni con le donne di tutto il mondo. Solo nella condivisione esiste la vera ricchezza e la possibilità di instaurare un percorso virtuoso di crescita”. In rappresentanza del Comune di Lamezia Terme è intervenuto il Commissario Straordinario Francesco Alecci che ha espresso compiacimento e soddisfazione nel partecipare “alle iniziative della Fidapa per la loro grande rilevanza sociale e culturale”.

La Presidente Distrettuale Giusy Porchia, manifestando un sincero apprezzamento verso la Presidente Enza Galati per i risultati ottenuti dalla Sezione di Lamezia, ha sottolineato “l’importanza della ‘Cerimonia delle Candele’” riaffermando “il ruolo fondamentale ed imprescindibile della donna nella società”.

A concludere gli interventi la Presidente Nazionale Caterina Mazzella, la quale ha evidenziato “l’importante e tangibile lavoro svolto nel biennio dalla Presidente di Sezione Enza Galati sia per la sua valenza culturale, testimoniato dalla qualità degli eventi svolti, che per aver avuto la capacità di instaurare un clima di assidua partecipazione, cordialità e collaborazione tra le socie”. La Presidente Nazionale ha, successivamente, ripreso e sottolineato la necessità delle donne “di stare insieme, legate da comuni ideali e da obiettivi condivisi”. “Solo così – ha precisato – possiamo esprimere un’azione corale, capace di raggiungere risultati sfidanti a difesa dei diritti delle donne e per conquistarne altri, in Italia, in Europa, nel mondo”.

“Essere accreditate – ha sottolineato – nelle grandi Agenzie Istituzionali, dalle Nazioni Unite al Consiglio d’Europa, dall’Organizzazione mondiale della sanità alla FAO, solo per citarne alcune, non è un caso: è il pieno, meritato riconoscimento di un’azione forte ed efficace che trova la sua piena realizzazione nell’emanazione di leggi a favore dell’Universo femminile”.

“Possiamo dire con orgoglio – ha evidenziato la Presidente Mazzella – che la nostra Fidapa BPW Italy è stata sempre antesignana nell’intuire e nel dare voce alle esigenze delle donne ed è stata sempre attenta alle innovazioni che hanno visto le donne protagoniste nella loro ideazione, realizzazione e applicazione”.

“In questa magica Notte delle Candele, giunga pertanto a tutte Voi – ha concluso – il ringraziamento e il plauso della nostra Associazione per tutti i risultati ottenuti. A tutte Voi giunga il sentimento di riconoscenza della vostra Presidente Nazionale”.

 

Articoli Correlati

NonCiFermaNessuno luca abete

#NonCiFermaNessuno, Luca Abete all’Università di Reggio Calabria

Fa tappa all'Università di Reggio Calabria #NonCiFermaNessuno, tour motivazionale ideato e promosso da Luca Abete in collaborazione con l’associazione

Read More...
polizia postale

La Polizia Postale incontra gli studenti vibonesi

Domani 19 marzo, personale specializzato del Compartimento Polizia Postale di Reggio Calabria, unitamente ad una rappresentanza di dipendenti della

Read More...
Parco Impastato in abbandono, la denuncia di Italia Nostra Lamezia

Parco Impastato in abbandono, la denuncia di Italia Nostra Lamezia

Come si può permettere che il Parco Peppino Impastato da gioiello ed orgoglio venga ridotto ad uno stato di

Read More...

Mobile Sliding Menu