LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Fitti, Catalfamo: la regione sostiene le famiglie disagiate

2 min read
catalfamo

L’assessore regionale alle politiche abitative, Domenica Catalfamo, a seguito di una ricognizione sulla erogazione dei contributi per l’accesso alle abitazioni in locazione da parte delle famiglie più disagiate, avviata nello scorso mese di aprile, ha rilevato che le richieste pervenute, da 134 comuni calabresi, nell’anno 2019, attestano un fabbisogno di circa 8,8 milioni di euro a fronte di soli 220mila euro circa, invece assegnati dal ministero attraverso il riparto del “Fondo nazionale 2019 per il sostegno alla locazione”.

Considerando tale circostanza di grande rilevanza sociale, a tutela delle fasce più deboli, la Giunta regionale, in virtù delle norme intervenute per fronteggiare l’emergenza epidemiologica, ha provveduto alla riallocazione dei fondi residui non utilizzati relativi alle annualità pregresse a valere sulla dotazione del “Fondo sulla morosità incolpevole”.

La somma complessiva recuperata per la costituzione del Fondo per far fronte alle richieste pervenute nell’anno 2019 risulta pari a 1.855.369,72 euro, circa il 20% del fabbisogno che il dipartimento Infrastrutture ha erogato con la massima celerità, ripartendola tra i comuni in ragione direttamente proporzionale alla richiesta.

Le stesse somme ad oggi risultano già in corso di liquidazione ai comuni assegnatari.

Anche per l’anno in corso sono stati chiusi i procedimenti con richieste pervenute da poco più di 100 comuni che attestano un fabbisogno di circa 5 milioni di euro.

Il riparto del “Fondo nazionale 2020 per il sostegno alla locazione” assegna alla Regione un fondo ordinario di 1.361.053,91 euro che, sommati ad un fondo integrativo di 3.175.792,47 euro, nonché ad un fondo destinato agli studenti universitari fuorisede di 453.684,64 euro, comportano una somma sufficiente a riconoscere quasi l’intero fabbisogno dell’anno in corso, consentendo una risposta concreta alle fasce più deboli.

L’assessore Catalfamo conclude evidenziando che «l’azione amministrativo/finanziaria adottata consentirà la ripartizione e l’immediata assegnazione dei contributi ai comuni, in ragione direttamente proporzionale alle relative richieste. Per le conseguenti liquidazioni verrà adottata una procedura d’urgenza per alleviare, per quanto possibile, il grave disagio abitativo da sempre sofferto nei nostri territori ed in atto fortemente acuito dalla situazione emergenziale che il Paese sta attraversando. A brevissima scadenza quindi l’erogazione dei contributi per le locazioni per le famiglie disagiate».